Io

“Io“ è un racconto autobiografico, una sorta di confessione con me stesso e con il mondo.
La narrazione si svolge per fotogrammi, i temi ruotano attorno al difficile percorso di auto-accettazione del protagonista sullo sfondo di una realtà dura, chiusa e a volte violenta, nella quale lo stesso cerca a fatica una propria collocazione sessuale e relazionale.
E' un cammino costellato da traumi sentimentali e peripezie varie in cui il soggetto incappa un po' per caso, un po' perché spinto in una ricerca di contatto e sensazioni forti che lo portano spesso a valicare il confine della salvaguardia della propria sicurezza personale, sia sul piano dell'immagine proiettata all'esterno che poi si ritorce su di sé, sia per quanto riguarda, a volte, l´integrità psicofisica dello stesso.
Sono presenti l'isolamento, la difficoltà (se non l'impossibilità) di comunicare la propria identità, che appare costantemente indefinita e oscura per lo stesso protagonista, l'incapacità di aggrapparsi a qualcosa di stabile.
L'oppressione del contorno familiare e sociale schiaccia, inchioda il personaggio ad uno schema ripetitivo all'ossessione e alienante, contro cui lo stesso tenta reagire abbozzando fughe disordinate e fallimentari tentativi di ribellione.
Il libro è in certi passaggi un tentativo di sfida al ben pensare comune, e certi argomenti trattati, anche se non descritti con minuziosità, possono volutamente sembrare scabrosi o urtare un certo tipo di moralismo.
Il racconto è una parabola sulla propria esistenza, in cui il narratore spesso inciampa, cade e a volte si rialza, altre si dà per vinto e si abbandona inerme al corso degli eventi che lo trascina alla deriva, che sfocia nel finale, in un non netto convincimento di ritrovarsi completamente ripulito interiormente e affacciato a un futuro che possa promettere qualcosa di migliore per se stesso.


C.B.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di C.B.

Lo sfatto

Lo sfatto di

“Intenso, Impietoso, Sulla Decadenza”.Con questa definizione in sintesi da parte della giuria, “LO SFATTO” e’ risultato finalista al concorso “ROMA WRITERS 2014”, indetto da Qulture Edizioni.

Ancora io

Ancora io di

A pochi mesi dalla prima pubblicazione di C.B., “IO“, arriva “Ancora IO“, resoconto di una nuova tappa del percorso esistenziale dell'autore.I continui spostamenti di C.B. lo portano questa volta alle isole Canarie, quasi a vivere un esilio forzato, i vecchi fantasmi non sono spariti, tante domande rimangono senza risposta.Il futuro è improgrammabile, allora il narratore si tuffa nel passato, ...