Il reame senza corona

Molte cose sono cambiate da quando il reame è senza corona. Le sette città-fortezza sono diventate indipendenti, difese e amministrate da lord e conti che si spartiscono il potere. Ma non tutti amano la pace. Il conte Maximilian Vondraft elabora un piano per conquistare il trono. Tra bugie e alleanze pericolose, ristabilisce il Torneo della lama per chiamare a raccolta i nobili e lasciare sguarnite le loro città. Se molte sono le forze che vogliono mantenere la pace, altrettante stringono già le mani sulla spada affinché la guerra divampi.

Un lord giusto e circondato dall'affetto dei propri cari parte per la città-fortezza di cui meno si fida. Ha già combattuto nel Torneo della lama. Lo ha vinto. E sa bene che anche il prossimo sarà una carneficina.

Un poco di buono ricercato in tutto il mondo per i suoi furti strabilianti fugge a un destino di lavori forzati, ma non è chi vuole dare l'impressione di essere.

Il principe di un regno lontano compie un lungo viaggio per volere del padre. Stringerà un'alleanza pericolosa, almeno finché non si metteranno in mezzo gli occhi meravigliosi di una donna.

Un cacciatore di demoni fissato con gli dèi vaga in lungo e in largo per combattere bestie infette e negromanti. Si imbatterà nella persona più diversa da lui che potesse mai incontrare. Proprio quella di cui ha bisogno.

Mentre queste e molte altre pedine percorrono una scacchiera immensa e rischiosa, vele nere salpano dal Nord. Casate ambiziose cavalcano dall'Ovest. La Nebbia Notturna incombe.

Ladri e pirati, investigatori paranormali e cacciatori di demoni, nobili rivoltosi e cavalieri in ascesa: nel Reame Senza Corona c'è posto per tutti. O per nessuno.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Mattia Frigerio

La musica delle ombre

La musica delle ombre di

Il cavaliere sedeva con la schiena appoggiata contro il tronco di una vecchia sequoia solitaria nel bel mezzo del niente. Era un pomeriggio di vento e pioggia tipico del regno di Calieth. Nubi, grigie si addensavano dal nordest, cupe come i pensieri del cavaliere. Gli occhi azzurri screziati di rosso scrutavano colline lontane. " Le alture dimenticate" La musica delle ombre fa parte del secondo...