Quaderni di Serafino Gubbio operatore (I Classici della letteratura italiana)

Compra su Amazon

Quaderni di Serafino Gubbio operatore (I Classici della letteratura italiana)
Autore
Luigi Pirandello
Editore
Invictus Editore
Pubblicazione
12 settembre 2016
Categorie
In un momento in cui i futuristi, e in generale tutta una tradizione ottocentesca e positivistica, esaltavano le macchine e la tecnologia come fattori rivoluzionari di progresso e di miglioramento sociale, Pirandello svolge, al contrario, una sua convinta polemica contro la macchina, colpevole, ai suoi occhi, di mercificare la vita e la natura.


Nel romanzo si dipanano tutta una serie di riflessioni sull'inutilità della vita nell'era della macchina: l'esistenza viene presentata come una corsa, tutto è all'insegna della fretta, non c'è tempo per riflettere neanche sul significato della morte.

Secondo Pirandello, il fragoroso e vertiginoso meccanismo della vita porterà forse un giorno alla distruzione totale. La meccanizzazione ha ormai reso schiavo l'uomo ed è responsabile della perdita di gran parte dei valori. L'individuo ha smarrito anche la propria identità, la capacità di intervenire nel presente e di interpretarlo. Anche l'intellettuale è coinvolto in questo processo, restandone vittima. Non ha più niente da dire perché non ha più possibilità di intervento critico.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Luigi Pirandello

IL GIUOCO DELLE PARTI: TEATRO ITALIANO 5

IL GIUOCO DELLE PARTI: TEATRO ITALIANO 5 di

SILIA Non lo so! Una qualunque… non così! Ah Dio, un alito… almeno un alito di speranza, che mi schiudesse appena appena, nell'avvenire, uno spiraglio! Ti giuro che me ne resterei ferma, qua, a respirare soltanto il refrigerio di questa speranza, senza correre ad affacciarmi alla finestra a vedere che cosa c'è di là per me!

COSI' E' (SE VI PARE): TEATRO ITALIANO 4

COSI' E' (SE VI PARE): TEATRO ITALIANO 4 di

È stata la sua fortuna, se così può dirsi. Mi videpassare per via con questa mia seconda moglie, dalla finestradella stanza dove la tenevano custodita; credettedi rivedere in lei, viva, la sua figliuola; e si mise a ridere,e tremar tutta; si sollevò d'un tratto dalla tetra disperazionein cui era caduta, per ritrovarsi in quest'altra follia,dapprima esultante, beata, poi a mano a mano piùcalma, ...

SEI PERSONAGGI IN CERCA D'AUTORE: TEATRO ITALIANO 3

SEI PERSONAGGI IN CERCA D'AUTORE: TEATRO ITALIANO 3 di

La più fortunata commedia di Luigi Pirandello. I personaggi che agognano di raggiungere l'essere della scena, al di fuori della quale non esistono. Una lancinante metafora della vita. "Voglio la vita, padre!"

Uno, nessuno e centomila

Uno, nessuno e centomila di

Uno, nessuno e centomila è uno dei romanzi più famosi di Luigi Pirandello. Definito dall'autore il suo romanzo "più amaro di tutti, profondamente umoristico, di scomposizione della vita", Uno, nessuno e centomila vede come protagonista l'antieroe Vitangelo Moscarda: quest'ultimo è infatti immaturo, infantile, vanesio ed inconcludente, perfetto modello del relativismo presentato da Sigmund Freud...

La ragione degli altri: Commedia in tre atti (Il teatro di pirandello Vol. 18)

La ragione degli altri: Commedia in tre atti (Il teatro di pirandello Vol. 18) di

La ragione degli altri è una commedia in tre atti, composta da Luigi Pirandello alla fine del 1895, che originariamente aveva il titolo Il nido, poi cambiato in Il nibbio e ancora in quello del romanzo del 1899 Se non così. Con quest'ultimo titolo la commedia fu rappresentata per la prima volta dalla Compagnia Stabile milanese di Marco Praga al Teatro Manzoni di Milano il 19 aprile 1915 con pro...

Novelle per un anno. Scialle Nero.

Novelle per un anno. Scialle Nero. di

Le Novelle per un anno sono una raccolta di novelle scritte da Luigi Pirandello, pubblicata in 15 volumi editi tra il 1922 (241 novelle), e il 1937 (ultime 15, postume), dagli editori Bemporad e Mondadori. Tra le più famose vi sono La giara e Ciàula scopre la luna. La produzione novellistica accompagna tutta la vita dell’autore, dalla sua adolescenza sino al limitare della sua dipartita, sospin...