GOVI:la faccia che genova ha perso. Incursioni parallele tra la storia dell'Attore, quella della Città, ed i riflessi nel nostro tempo

A cinquant'anni dalla morte di uno dei più grandi attori della storia del teatro, genovese ed italiano, del XX secolo, è necessario interrogarsi su quello che oggi rappresenta Govi, e la sua opera. Ripercorrere la sua storia porta a confrontarsi con un mondo, con una città, che hanno profondamente mutato di aspetto, di abitudini, di interessi. La biografia, che nella distanza acquista magari dei contorni più obbiettivi, riconoscendo gli enormi pregi, ma anche i limiti dell'attore, è supportata da una serie di interviste ad attori, scrittori, gente di spettacolo, rappresentanti della cultura e delle istituzioni cittadine che aiutano a cogliere la percezione attuale della figura del grande comico ligure. Per immergerci ancora di più nella dimensione di quel vissuto, dall'archivio del Secolo XIX - lo storico foglio genovese quasi coetaneo dell'attore - sono stati estratti articoli che permettono di affacciarsi sulla realtà quotidiana che il piccolo grande Gilberto ed il suo pubblico hanno attraversato; articoli che raccontano un'Italia, ed una Genova, davvero distanti da questo presente. Una Genova che per tanti anni ha avuto, in Italia e nel mondo, la faccia di Govi .

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo