L'onestà del Moloch: ovvero della beata nientitudine

“Essere in un posto che non è quello che sembra. Dicono: Se n'è andato. Ma uno, se va, da qualche parte arriva.”

Leggendo questo romanzo viene da pensare ad una nuova parola: “Inesistenzialismo”. Ma è meglio che anche a lei, come ai protagonisti di questa storia, sia consentito di giungere soltanto fino alla soglia del mondo.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo