Immortale (i lupi della valle Vol. 2)

Compra su Amazon

Immortale (i lupi della valle Vol. 2)
Autore
Elena Ungini
Pubblicazione
06/10/2016
Categorie
Nella città austriaca di Innsbruck i vampiri imperversano, silenziosi ed oscuri signori della notte. Il patto di non belligeranza suggellato anni prima tra licantropi e non morti è ormai violato: la guerra ricomincia, la lotta si fa sempre più spietata.
Lontano, nei dintorni di Ponte di Legno, in Italia, Marco sogna l’amore: vuole conquistare il cuore di Gloria, giovane licantropa come lui, e per farlo dovrà affrontare numerose prove di coraggio, ma dovrà anche fare i conti con i profondi occhi verdi di Alice, pronta ad irretirlo, senza lasciargli tregua…
Lara avrebbe voluto rinunciare, sarebbe voluta andarsene, scappare centinaia di chilometri lontano da lì, ma l'odore del sangue fresco le giunse alle narici, stuzzicando il suo appetito. Aveva più fame di quanto potesse immaginare e qualcosa, dentro di lei, scattò, come una molla arrugginita, che improvvisamente viene oliata e riprende a funzionare. Nel cervello di Lara qualcosa cominciò a pulsare insistentemente, prendendo il sopravvento e cancellando qualsiasi altro pensiero, qualsiasi altra cosa che non fosse il sangue. Aveva bisogno di sangue. Non poteva farne a meno. Non le importava più di niente, solo di questo: doveva mangiare. Le sembrava già di sentire il suo sapore sulle papille gustative, lo immaginava scorrere giù per la gola, fino a riempirle lo stomaco. Avvertiva il suo gusto ferruginoso, aspro, persistente, percepiva il suo odore pungente risvegliarle i sensi, fino a farle perdere la ragione, completamente. D'improvviso, si gettò sul cadavere del cervo e bevve, bevve tutto ciò che riuscì a estrarre da quel corpo martoriato. Bevve fino a saziarsi di quel nettare nuovo e inebriante. Poi rimase lì, seduta a terra, con la bocca ancora sporca di sangue, la maglietta e le mani imbrattate di quel liquido scuro e vischioso, lo sguardo perso nel vuoto, la mente impegnata a cercare di spiegarsi cosa aveva appena fatto, a cercare una scusa per quel suo comportamento assurdo. Ma non c'era nessuna scusa. Nessuna.
Diana si alzò insolitamente presto e si chiuse a chiave nel bagno, cosa che di solito non faceva: dopotutto, quello era il bagno privato della stanza da letto matrimoniale. Il cuore le martellava nel petto, mentre leggeva le semplici istruzioni del test di gravidanza che aveva acquistato il giorno prima in farmacia. Con le mani che tremavano, eseguì il test e mise il piccolo stick sul piano del lavabo, attendendo i cinque minuti che la dividevano dal responso, cercando di non guardare. Non faceva per niente caldo nel bagno, perché il riscaldamento era stato spento per risparmiare, e nessuno aveva ancora acceso il fuoco nel caminetto, quel mattino, eppure Diana stava sudando. Una nuova ondata di nausea la assalì e fu costretta ad avvicinarsi al lavabo, per paura di vomitare e per aggrapparsi a qualcosa di solido, giacché le girava la testa. Guardò ancora l'orologio che portava al polso. Tre minuti. Erano passati solo tre minuti.



Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Elena Ungini

Mia, fata dei boschi

Mia, fata dei boschi di

Nel mondo fatato di Mia si accede attraverso una porta, magica e segreta, nascosta in cima a un grande albero nel folto del bosco. C’è tutto quello che una giovane fatina possa desiderare: abitini di seta, incantesimi per arricciare i capelli e fiori magici che fanno innamorare. Mia, però, è affascinata dal mondo di fuori, così grande e misterioso, e non perde occasione per uscire di nascosto d...

L'eletta

L'eletta di

Mentre a Cremona Sara vive la sua vita da adolescente tra amori non ricambiati, confidenze con le amiche del cuore, problemi scolastici, uscite con gli amici e sogni da realizzare, a Elphus primo, pianeta abitato dagli Elfi in un mondo parallelo al nostro, si sparge la voce che l'Eletto, cioè colui che possiede la capacità di proteggere la Barriera con la quale gli Elfi tengono lontani i terrib...

Oltre ogni confine

Oltre ogni confine di

Giulia, diciassettenne bresciana, esce da scuola disperata perché il suo ragazzo l’ha lasciata e non vede il SUV che la investe in pieno. Si risveglia in ospedale dove, dall’alto, scorge il suo corpo disteso sul lettino e comprende di essere morta. In preda al panico, comincia a vagare per la città, in forma incorporea, chiedendosi per quale motivo si trova ancora qui. Ben presto conosce Kevin,...