Garofani di metallo

La speranza di Ricardo di poter tornare subito nel mondo dei vivi si spense quando il cellulare dove sedeva vicino a due poliziotti si lasciò i colli di Lisbona alle spalle e puntò verso il mare. Inutile chiedere la destinazione: l'avrebbe scoperta da sé una volta arrivato. Avrebbe mai ritrovato la strada di casa? Non era mai stato nel villaggio di Peniche, figuriamoci se poteva riconoscere la fortezza cinquecentesca che sovrasta il promontorio. Le mura massicce con le torri di vedetta che dominano la costa erano state concepite per contrastare i pericoli provenienti dal mare, non per mortificare e piegare cittadini che criminali non erano, ma Salazar aveva trasformato la roccaforte in una piccola Bastiglia portoghese per prigionieri politici.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Garofani di metallo | Kati GalliRecensioniLibri.org

Con la sua narrativa a sfondo storico, unita al guizzo del noir, Kati Galli valorizza le personalità forti di ogni singolo protagonista. Perché il segreto è tutto lì: saper incassare un urto senza rompersi per il contraccolpo. Continua…

Piace a 0 persone

Registrati o Accedi per rispondere.