Un tuffo nella vita

Questo libro racconta la storia di un tuffo, quello che Paolo, un ragazzo di 24 anni, ha fatto un giorno d’estate, nel mare di Borgo Prino. In pochi secondi tutto è cambiato. L’urto violento con il fondo, un dolore lancinante, e poi una serie infinita di operazioni, terapie e ricoveri, per salvare il salvabile. Niente più lavoro, basta sport, meglio dimenticarsi di tutto quello che faceva parte della sua vita, prima. Davanti a lui si apre un baratro di disperazione: vedersi finito, dover dipendere dagli altri per tutto, assistere al dolore dei propri cari sapendo di esserne la causa. E inevitabilmente anche un dubbio: ha senso vivere così?

Paolo, a poco a poco, ha trovato una risposta a questo interrogativo. Il senso di una vita così difficile è quello che lui costruisce ogni giorno, come consigliere comunale di Alessandria e come fondatore di un’associazione che cerca di offrire sostegno ai disabili e alle loro famiglie, anche attraverso una casa-famiglia a loro dedicata. Quello che Paolo ha deciso è di rinascere in tutto e per tutto, e di inventarsi una nuova vita. E se la prima era stata bella, nella seconda ha ottenuto grandi soddisfazioni e una felicità piena. Da quel giorno d’estate di molti anni fa ha bisogno di aiuto per compiere le azioni più semplici, ma questo non gli ha impedito di mettere a disposizione degli altri l’intelligenza, l’energia e la tenacia di chi non vuole arrendersi, mai.

La sua storia contiene dunque un duplice, vibrante appello: a prenderci cura dei più deboli e a fare della nostra vita un’avventura ricca di significato.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo