Le avventure di Oliver Twist (Coffeebook)

La collana “Coffeebook” nasce idealmente con il preciso intento di voler offrire la lettura di un classico della letteratura al prezzo di un solo caffè.
Oliver Twist, o Le avventure di Oliver Twist (Oliver Twist; or, the Parish Boy's Progress), fu il secondo romanzo pubblicato da Charles Dickens.
Inghilterra, 1830. Una giovane donna partorisce un maschietto nell'ospizio per poveri dove si era rifugiata, morendo subito dopo. La vecchia Sally, che ha assistito la sfortunata partoriente, ruba gli unici averi in possesso della ragazza: un medaglione e un anello. Il signor Bumble, un messo parrocchiale, battezza il bambino con il nome di Oliver Twist. Oliver viene cresciuto nell'orfanotrofio diretto dalla signora Mann fino ai nove anni, compiuti i quali viene rimandato all' ospizio.
Gli orfani dell'ospizio sono sottoposti a spietati maltrattamenti e patiscono la fame al punto di decidere, un giorno, di tirare a sorte per scegliere uno di loro che chieda una porzione di farinata in più per tutti. L'ingrato compito tocca proprio a Oliver, il quale viene immediatamente tacciato di impertinenza e malvagità e concesso come apprendista a chiunque voglia prenderselo. Oliver riesce ad evitare per un soffio di diventare apprendista spazzacamino (mestiere pericolosissimo per il quale i bambini erano all'epoca molto richiesti) e viene invece affidato al signor Sowerberry, un gentile, ma debole becchino.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Le avventure di Oliver TwistMangialibri

Considerato il capolavoro di Charles Dickens, pubblicato a puntate tra il 1837 e il 1839 sulla rivista “Bentley’s Miscellany”, soggetto ad analisi e critiche, compendio di spunti di ogni genere sulla società dell’epoca, Le avventure di Oliver Twist è l’esempio di come si possano scuotere le coscienze narrando le vicende di un ragazzino all’interno di un sistema sociale apparentemente ordinato e coerente, ma che in realtà nasconde falle, corruzione, ipocrisia, perbenismo e una negligenza sconcertante nei confronti dei più deboli. Continua…

Piace a 0 persone

Registrati o Accedi per rispondere.

Altri libri di Charles Dickens

Tempi difficili

Tempi difficili di

Pubblicato nel 1854, Tempi difficili fu fin da subito uno dei libri più discussi del grande romanziere inglese, anche per la decisa vena anti-utilitarista che ispira la trama. Duramente criticato da autori “conservatori” come Maculay, fu però valorizzato da autori più sensibili alla questione sociale, come John Ruskin e in seguito George Orwell, che ne esaltò “la generosa rabbia”. Ispirato dall...

Le avventure di Nicola Nickleby

Le avventure di Nicola Nickleby di

La storia di Nicola Nickleby è degna degli intrecci e delle complicazioni umane tipici della letteratura di Charles Dickens. Il giovane Nicholas Nickleby si trova, in giovane età, a dover sostenere la sua famiglia dopo la perdita del padre. La famiglia, trasferitasi nella caotica Londra del 1800, cerca appoggio nella figura del fratello del defunto, Ralph Nickleby, che rivelerà ben presto la su...

Cantico di Natale

Cantico di Natale di

Il romanzo è uno degli esempi di critica di Dickens alla società ed è anche una delle più famose e commoventi storie sul Natale nel mondo. Narra della conversione del vecchio e tirchio Ebenezer Scrooge, visitato nella notte di Natale da tre spiriti (il Natale del passato, del presente e del futuro), preceduti da un'ammonizione dello spettro del defunto amico e collega Jacob Marley. Il Cantounis...

Canto di Natale: Versione completa e illustrata

Canto di Natale: Versione completa e illustrata di

Il "Canto di Natale" ("A Christmas Carol: A Goblin Story of Some Bells that Rang an Old Year Out and a New Year In"), noto anche come "Cantico di Natale", "Ballata di Natale" o "Racconto di Natale", è un romanzo breve di genere fantastico del 1843 di Charles Dickens (1812-1870), di cui è una delle opere più famose e popolari. È il più importante della serie dei "Libri di Natale" ("The Christmas...

La bottega dell'antiquario (Commentata)

La bottega dell'antiquario (Commentata) di

Il romanzo venne pubblicato nel 1840 sul settimanale Master Humphrey's Clock (in italiano L'orologio di mastro Humphrey), fondato da Dickens nello stesso anno. Il settimanale non ebbe molto successo e venne perciò edito soltanto fino al 1842, ma il libro riscosse e riscuote tuttora il favore del pubblico.

David Copperfield

David Copperfield di

"David Copperfield" è l'ottavo romanzo scritto da Charles Dickens, pubblicato per la prima volta mensilmente su rivista tra il 1849 e il 1850. Molti degli elementi del romanzo si ispirano ad eventi della vita stessa dell'autore; esso, infatti, si può considerare l'autobiografia romanzata della vita del grande scrittore ottocentesco, il più autobiografico tra tutti i libri da lui scritti. La sto...