Buffalo Bill: L'uomo, la leggenda, il West

«Quando nel West la storia incontra la leggenda, vince la leggenda».
L’uomo che uccise Liberty Valance,
regia di John Ford


Nulla può adattarsi meglio a questa affermazione della figura di William Frederick Cody, Buffalo Bill. Personaggio che ha incarnato l’epopea del West con la sua vita sospesa fra realtà e finzione – dalle imprese giovanili come Pony Express, scout e cacciatore di bisonti alle pagine di narrativa e ai palcoscenici teatrali di cui è stato protagonista – e diventato, infine, il principale animatore del Wild West Show, lo spettacolo che ha contribuito a diffondere in tutti gli Stati Uniti e in Europa il Mito della Frontiera.

Il West non è soltanto un preciso periodo storico attraversato dagli Stati Uniti d’America nella seconda metà dell’Ottocento, è anche uno di quei luoghi a parte della fantasia nel quale milioni di appassionati si sono immersi per generazioni. Una sorta di Isola che non c’è, di Paese delle Meraviglie nel quale agiscono figure diventate un classico dell’immaginario collettivo: il cowboy, l’indiano, il pistolero, lo sceriffo, la cavalleria… E personaggi che dalla storia sono passati direttamente alla leggenda, come Davy Crockett, Wyatt Earp, Jesse James, Billy the Kid, Calamity Jane, Toro Seduto, Geronimo o George Armstrong Custer, protagonisti di innumerevoli rivisitazioni filmiche o letterarie – spesso tutt’altro che fedeli alla realtà storica – che rimangono ancora oggi impressi indelebilmente nella memoria.
Ma nessuno di loro, per quanto celebri siano le sue gesta, può eguagliare il simbolo stesso del Far West, della Frontiera, della Conquista: William Frederick Cody, Buffalo Bill, uno dei protagonisti della nascente cultura di massa che ha permeato il mondo intero negli ultimi centocinquant’anni.
Questo saggio di Pier Luigi Gaspa, tra realtà e fantasia, Storia e fiction, aneddoti e curiosità, è una scorribanda nella straordinaria vita di Buffalo Bill e nell’Epopea dell’Ovest americano.

Pier Luigi Gaspa, biologo prestato al fumetto e non restituito, traduttore e saggista, si interessa in particolare dell’uso educativo e didattico delle strisce disegnate. Fra i suoi libri, La scienza tra le nuvole (2007, con Giulio Giorello), Per la libertà. La Resistenza nel fumetto (2009, con Luciano Niccolai), Verso Selene. Il romanzo dell’Uomo sulla Luna. Dall’immaginazione alla scienza (2009). Per Imprimatur ha pubblicato nel 2016 Madame Curie. Indipendenza e modernità.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Pier Luigi Gaspa

Madame Curie: Indipendenza e modernità

Madame Curie: Indipendenza e modernità di

«Il genio ribelle di Marie non ha investito soltanto la costellazione delle più avanzate teorie della fisica e della chimica… Ha rivoluzionato i costumi abituali del mondo della sua epoca. Dovremmo dire, però, che non era tanto la personificazione di una conoscenza perversa quanto un simbolo di modernità e indipendenza. E tutto ciò non sarebbe stato possibile senza l’intreccio profondo tra il v...