Unbreakable Hearts

Per secoli una guerra sanguinaria ha diviso la città di New York in due. Nell’oscurità della notte il vampiro Kit, unico erede del casato degli O’Brien si ritrova ad osservare il nemico dall’alto; lunghi capelli neri, occhi di ghiaccio, e labbra rosse come il sangue. Non si tratta di Hanry Fray, ma di sua figlia Estella.
Estella che sta per essere uccisa da qualcuno che non ha mandato Benjamin, suo padre.
A Kit non è mai andato giù il modo in cui suo padre ha scelto di gestire la faida contro i Fray. Eppure, ignaro della nuova minaccia, e contro i suoi stessi principi, la salva.
La notizia di quel gesto avventato si diffonde tra le casate, e la conseguenza che ne segue è la scoperta di un nuovo misterioso nemico. Qualcuno trama nell’ombra per mettere fine non solo alla guerra, ma anche alla vita di Hanry e Benjamin. Non c’è altra soluzione, dunque, se non quella di allearsi. Kit non si aspetta però che quell’alleanza sia sancita con un MATRIMONIO. Il suo, con Estella Fray. Estella, che è sempre stata la figlia perfetta. Ha eseguito, e obbedito sempre agli ordini di suoi padre. E non ha la minima idea di cosa ci sia all’infuori delle mura della sua casa.
Nel loro viaggio alla ricerca di nuovi alleati, insieme ai loro amici, Kit ed Estella dovranno imparare a tollerarsi. Fingere che non ci sia davvero niente tra loro, se non l’odio. Perché quello è l’unico sentimento contemplato. L’unico che un Fray ed un O’Brien possono permettersi di provare l’uno per l’altro.
"Credevo che il mio cuore fosse infrangibile. Che niente lo avrebbe scalfito ancora; ed invece eccolo qui: sanguina.
Sanguina, ed io non posso far altro che cercare di seppellire questo dolore. Cercare di seppellire questo amore, per lui.''

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Let’s talk about: Unbreakable Hearts di Ella SmithStamberga d'Inchiostro

“Unbreakable Hearts” è un romanzo per coloro che amano il soprannaturale e il romance, dove i personaggi sono in continuo conflitto con loro stessi, ma ciò nonostante riescono ad abbandonarsi ai sentimenti. Questo non significa che siano personaggi “deboli”, anzi, dimostrano una grande forza nel difendere i propri ideali. Continua…

Piace a 0 persone

Registrati o Accedi per rispondere.