Il solo modo per coprirsi di foglie

Tra le pagine di questo libro incontrerete Daniel, un riservato ragazzo italo-inglese in Italia per l’Erasmus, che cerca l’occasione di camminare da solo e si ritrova travolto da una passione fortissima; Claudia, la sua insegnante d’arte, una donna insoddisfatta e succube di una certa idea di moglie e di madre; e Anita, studentessa con il talento della musica, una voce prodigiosa e un triste segreto celato dietro il sottile paravento di due labbra imbronciate. È il desiderio la forza che manda all’aria questi destini, costringendo i protagonisti a uscire allo scoperto una volta per tutte. Per capire che non esiste difesa dal mondo, dalla luce e dal dolore che a ogni respiro ci trafiggono con la stessa vertiginosa ferocia. Con uno stile semplice e profondo, l’autrice scava nei pensieri, nelle azioni, negli umori e nei traumi nascosti dei suoi piccoli eroi quotidiani, dando voce alla loro voglia di combattere, di non arrendersi, di essere semplicemente se stessi. Perché, parafrasando la magnifica poesia che dà il titolo a questa storia, vivere è il solo modo per coprirsi di foglie.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Il solo modo per coprirsi di foglie di Laura M. Leoni | Recensione di SandyStamberga d'Inchiostro

Il suo è un romanzo che offre molti spunti di riflessioni sulla vita stessa e sulle persone, toccando il lettore, che inevitalbimente si rispecchierà in uno dei personaggi. Daniel, Claudia e Anita sono tre percorsi distinti che possono essere tradotti come la metafora di un nostro cammino o di ciò che ci aspetta. Continua…

Piace a 0 persone

Registrati o Accedi per rispondere.