L'età breve

Romanzo di formazione pubblicato per la prima volta nel 1946, L’età breve, prima e più compiuta tappa della trilogia delle Memorie del mondo sommerso, segna il passaggio di Corrado Alvaro da scrittore "regionale" a scrittore di ben più ampia rilevanza. Nella vicenda di Rinaldo Diacono, ragazzo calabrese espulso dal collegio per aver scritto deliranti storie d’amore a una giovanissima e ripreso in famiglia a condizione di tener nascosta l’infamante interruzione degli studi, Alvaro mette in luce il falso moralismo, la mistificazione, il culto dell’apparenza di certa società meridionale. Diario del difficile passaggio dall’adolescenza all’età adulta e di una sofferta scoperta della sessualità, questo romanzo coglie il momento di transizione di una società contadina che sogna di rompere il proprio isolamento e tenta la strada del riscatto sociale attraverso la cultura.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Corrado Alvaro

L'uomo è forte

L'uomo è forte di

Un romanzo sorprendente che rivela il lato più visionario e meno noto di Corrado Alvaro. Romanzo distopico pubblicato nel 1938, fu oggetto di censura per la sua descrizione di un sistema totalitario più cupo ancora di quello descritto successivamente da George Orwell in 1984. A seguito di una guerra civile tra “bande” e “partigiani” l’ingegner Dale assiste impotente all’instaurarsi di una ditta...

Vent'anni

Vent'anni di

Luca Fabio e Attilio Bandi hanno vent’anni e sono sottotenenti dell’esercito italiano. I due ragazzi sono inviati al fronte nel maggio del 1915, in occasione dell’entrata in guerra dell’Italia. Fabio è un convinto interventista, Attilio è nipote di un eroe del Risorgimento, ma la guerra si rivela molto diversa da come se la aspettavano. Raggiunto il Carso scoprono infatti l’impreparazione dell’...

Domani

Domani di

Nel romanzo Domani, ambientato negli anni Trenta, Corrado Alvaro descrive una vicenda che fa perno su una ragazza tragicamente presa dal vortice mondano della vita balneare. È un ritratto indelebile della moralità italiana: una pagina di storia trasformata nella fulgente concretezza di un romanzo. L'autore è stato, oltre che un narratore, anche un drammaturgo e un cronista della vita italiana f...