Il mestiere dello scrittore (Frontiere Einaudi)

Compra su Amazon

Il mestiere dello scrittore (Frontiere Einaudi)
Autore
Murakami Haruki
Editore
EINAUDI
Pubblicazione
14/02/2017
Valutazione
2
Categorie
Come si impara a scrivere? Esistono dei veri e propri esercizi per l'aspirante romanziere? Cosa determina l'originalità di un libro? La scuola prepara davvero alla vita o serve solo a rendere i ragazzi conformisti? Qual è l'importanza della forma fisica per un romanziere? E soprattutto: per chi si scrive?

***

Come si impara a scrivere? Esistono dei veri e propri esercizi per l'aspirante romanziere? Cosa determina l'originalità di un libro? È giusto assegnare ai premi letterari tanta importanza? Uno scrittore dove «trova» i personaggi da mettere in scena? La scuola prepara davvero alla vita o serve solo a rendere i ragazzi conformisti? Qual è l'importanza della forma fisica per un romanziere? E soprattutto: per chi si scrive? Con Il mestiere dello scrittore Murakami Haruki compie un gesto straordinario e inaspettato: fa entrare i suoi lettori nell'intimità del suo laboratorio creativo, li fa accomodare al tavolo di lavoro e dispiega davanti a loro i segreti della sua scrittura. Sono «chiacchiere di bottega», confidenze, suggerimenti, che presto però si aprono a qualcosa di piú: una riflessione sull'immaginazione, sul tempo e l'identità, sul conflitto creativo tra forma e libertà. In questo senso Il mestiere dello scrittore è anche un'autentica autobiografia letteraria di uno degli autori piú schivi del pianeta. È un libro pieno di curiosità e rivelazioni sul mondo di Murakami: dal fatto che la sua prima e piú importante editor è la moglie, che legge tutto quello che scrive e di cui lui ascolta tutti i consigli; a quando riscrisse Dance Dance Dance due volte: la prima a Roma, in una stanza d'albergo confinante con una coppia un po' troppo focosa, la seconda a Londra quando si accorse che il dischetto su cui aveva salvato il file del romanzo si era cancellato – mesi dopo però, per le bizze a cui i computer ci hanno abituato, la prima versione rispunta fuori e Murakami deve ammettere che la seconda, che senza l'inghippo informatico non avrebbe mai scritto, è molto migliore della prima. Murakami regala ai suoi lettori un libro pieno di confidenze, dettagli biografici, ammissioni di passi falsi, insomma: di umanità.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Laura

Recensione Einaudi “Il mestiere dello scrittore” di Haruki MurakamiLaura

Ogni scrittore ha dei cassetti mentali che all’occorrenza vengono aperti per produrre opere originali. Una persona tra le più schive del pianeta che nonostante le critiche non si è mai arreso ma che ha continuato a scrivere per i suoi lettori regalando loro emozioni sempre più forti. Continua…

Piace a 0 persone

Registrati o Accedi per commentare.

Mangialibri

Il mestiere dello scrittoreMangialibri

Quando un autore decide di aprire le porte del proprio laboratorio creativo e di mostrare l’uomo che si nasconde dietro l’opera, dare una sbirciata, da lettori, è sempre un’esperienza piacevole. Continua…

Piace a 0 persone

Registrati o Accedi per commentare.

Altri libri di Murakami Haruki

1Q84 - Libro 1 e 2 (Versione italiana): Aprile - Settembre (Supercoralli)

1Q84 - Libro 1 e 2 (Versione italiana): Aprile - Settembre (Supercoralli) 1 di

1984, Tokyo. Aomame è bloccata in un taxi nel traffico. L'autista le suggerisce, come unica soluzione per non mancare all'appuntamento che l'aspetta, di uscire dalla tangenziale utilizzando una scala di emergenza, nascosta e poco frequentata. Ma, sibillino, aggiunge di fare attenzione:« Non si lasci ingannare dalle apparenze. La realtà è sempre una sola». Negli stessi giorni Tengo, un giovane a...

L'arte di correre (Frontiere Einaudi)

L'arte di correre (Frontiere Einaudi) 1 di

Quando, nel 1981, Murakami chiuse Peter Cat, il jazz bar che aveva gestito nei precedenti sette anni, per dedicarsi solo alla scrittura, ritenne che fosse anche giunto il momento di cambiare radicalmente abitudini di vita: decise di smettere di fumare sessanta sigarette al giorno, e - poiché scrivere è notoriamente un lavoro sedentario e Murakami per natura tenderebbe verso una certa pinguedine...

Dance Dance Dance (Einaudi tascabili. Scrittori)

Dance Dance Dance (Einaudi tascabili. Scrittori) 1 di

Murakami Haruki in uniform edition Super ET, con le copertine di Noma Bar. *** Il protagonista, un giornalista free lance costretto dalle circostanze ad improvvisarsi detective, si muove tra cadaveri veri e presunti attraverso una Tokyo iperrealistica e notturna, una Sapporo resa ovattata da una nevicata perenne e la tranquillità illusoria dell'antica cittadina di Hakone. Una giovane raga...

1Q84 - Libro 3 (Versione italiana): Ottobre - Dicembre (Supercoralli)

1Q84 - Libro 3 (Versione italiana): Ottobre - Dicembre (Supercoralli) 1 di

«Tengo, dove sei?» Ci sono amori che devono attraversare universi per incontrarsi. Ci sono amori che devono superare ostacoli, difficoltà, avversari, enigmi. Amori che devono, soprattutto, vincere le paure interiori - inquietanti e terribili come piccole creature che albergano dentro di noi - per poter creare a propria volta un mondo in cui non ci sia piú la paura, un mondo nuovo in...

Underground: Racconto a più voci dell'attentato alla metropolitana di Tokyo (Einaudi tascabili. Scrittori Vol. 1652)

Underground: Racconto a più voci dell'attentato alla metropolitana di Tokyo (Einaudi tascabili. Scrittori Vol. 1652) 1 di

L'attentato del 1995 alla metropolitana di Tokyo - nel quale alcuni adepti del culto religioso Aum diffusero nei treni un potentissimo veleno, il sarin, causando dodici morti e migliaia di intossicati - ha scosso violentemente la coscienza collettiva dei giapponesi, prefigurando le nostre attuali paure. Attraverso una serie di interviste, sia agli affiliati della setta che ai superstiti, ...

La strana biblioteca (Supercoralli)

La strana biblioteca (Supercoralli) 2 di

Le biblioteche contengono storie. Le storie contengono universi. E certi universi possono essere molto pericolosi.