Light Art in Italy Temporary Installations 2015-2016

Luce come progetto di vita

L’ottava edizione della mia pubblicazione Light Art in Italy, quella a cavallo degli anni 2015 e 2016, si apre con le opere della mostra “Luce4Good - Light Art Ensemble 2015”, realizzata a Milano nel Dicembre 2015 nella ex chiesa di San Carpoforo in Brera; un evento nato grazie alla convergenza di fattori, discipline e settori diversi ed io credo che la multidisciplinarietà sia una esigenza fondamentale della società contemporanea. Lo scopo principale della mostra era quello di supportare il progetto Pink is Good della Fondazione Veronesi per la ricerca scientifica indirizzata alla cura del tumore al seno.
Per una descrizione esauriente delle opere esposte, rimando al contesto di questo libro; qui voglio solo sottolineare che gli artisti avevano accettato con entusiasmo di partecipare e realizzare opere site-specific corredate da un video realizzato da loro stessi.
Con il loro linguaggio della luce hanno rappresentato la loro visione o esperienza con la malattia, tema della ricerca, o quello della femminilità. C’è chi lo ha fatto in modo molto esplicito, come nel seno in porcellana luminescente di Nicola Boccini, oppure la collina-seno di Donatella Schilirò, irrigata dalla luce del sapere. Molto forte il messaggio di Federica Marangoni, con la sua mano in vetro di Murano ottenuta da un calco di una mano della stessa artista, aperta davanti al NO rosso come nell’atto di fermare la malattia. Lo stesso segno grafico, casualmente, ha ispirato anche Arthur Duff per la sua struttura luminosa realizzata con un sottilissimo tubo neon. Per LeoNilde Carabba la guarigione del corpo non può prescindere dall’anima, dalla psiche, come espresso nei riferimenti esoterici che si possono leggere nella sua opera. Prende dal mondo dei fiori la femminilità di Maria Cristiana Fioretti e Nicola Evangelisti, con riferimenti al colore rosa che caratterizza Pink is Good. Con il suo serpente Nino Alfieri allude invece alla natura ciclica e alle sue capacità rigeneratrici, oltre a essere un riferimento al Caduceo di Hermes o al Colubro sul bastone di Esculapio, simboli dell’arte di saper preparare medicine. Anche Marco Brianza nei suoi video si rifà a una medicina, quella del cibo, ispirandosi alle raccomandazioni dietetiche della Fondazione Veronesi. Infine, Carlo Bernardini nella sua opera esprime la metafora dell’ombra che pur disegnandosi sulle superfici di uno spazio non riesce però ad attraversarlo. Resta solo la luce. Che, traslato nel tema della mostra, rafforza il messaggio di speranza dell’oscurità del male che viene vinta dalla luce della conoscenza.


Light as project for life

The eighth edition of my Light Art in Italy publication, the one that spans between 2015 and 2016, begins with the works of Luce4Good - Light Art Ensemble 2015, which took place in Milan in December 2015 at the former San Carpoforo church in the Brera district; an event whose realization was due to the concurrence of different factors, disciplines and sectors, and I believe that multidisciplinary is a fundamental need of the contemporary society.
The main scope of the exhibition was to support the Pink is Good project of Fondazione Veronesi for the scientific research aimed at finding a cure against the breast cancer.
For an exhaustive description of the exhibited works, you should kindly refer to the context of this book; here I wish only to mention that the artists accepted with enthusiasm to take part in it and released site-specific works that were accompanied by video shots by the same artists. By means of the language of light they expressed either their viewpoint or experience with that illness - the subject of the research - or the topic of womanliness. Someone did it in an explicit way, such as in the case of the luminescent porcelain breast by Nicola Boccini, or the breast-hill of Donatella Schilirò, watered by the knowledge’s light. Quite strong was the message of Federica Marangoni, with her Murano glass hand, obtained fr

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli