La nascita della tragedia (Opere di Friedrich Nietzsche)

Con "La nascita della tragedia", sua prima opera, pubblicata nel 1876, Nietzsche appare subito nella sua unicità, ponendo al pensiero e alla vita nuove esigenze e nuovi criteri. In queste pagine si rivela, in una splendida orchestrazione musicale, dove il respiro wagneriano regola il flusso di una prosa inaudita nella lingua tedesca, quell’intuizione totale della civiltà greca – non accertamento storico, ma al contrario intenzionale riconquista di potenti categorie, quali l’apollineo e il dionisiaco, e, dietro a esse, della perduta saggezza tragica – che aveva guidato Nietzsche agli studi classici e resterà poi per sempre la sua stella polare: qui tale intuizione si presenta in una sorta di «iniziazione letteraria, dove il rituale misterico è sostituito dalla parola stampata». Forma di per sé azzardata e dissestante, sicché appare inevitabile che il libro provocasse grande scandalo nel mondo accademico; così avvenne, e fu un grande filologo, Wilamowitz, ad attaccare direttamente Nietzsche. Ma, anche per quanto riguarda la realtà storica, si può dire che il tempo ha agito in favore di Nietzsche: in questi cento anni, di fatto, il rigore filologico non può vantarsi di aver raggiunto grandi certezze sulle origini della tragedia greca – e, nella tenebra abbagliante di quegli inizi, certe singole osservazioni di Nietzsche e soprattutto la caratterizzazione del dionisiaco, che Nietzsche qui ha descritto per la prima volta nella sua opera, restano indispensabile riferimento.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Friedrich Nietzsche

Le poesie (Collezione di poesia Vol. 368)

Le poesie (Collezione di poesia Vol. 368) di Friedrich Nietzsche EINAUDI

Nietzsche fu a lungo incerto fra la vocazione di filosofo e quella di poeta. E anche quando la prima ebbe il sopravvento, il suo rapporto con la lirica non si interruppe, come dimostra la presenza organica di poesie nella Gaia scienza , in Umano troppo umano e soprattutto in Così parlò Zarathustra , dove non è quasi più possibile distinguere le giunture tra prosa e verso, e quest'ultimo ...

Al di là del bene e del male (Ennesima)

Al di là del bene e del male (Ennesima) di Friedrich Nietzsche Guaraldi

Al di là del bene e del male è il testo in cui il filosofo del nichilismo si addentra nella maniera più inquietante dentro il groviglio di contraddizioni in cui la morte di Dio ha precipitato l'esistenza. Il risultato è un grande romanzo sui due mali del mondo contemporaneo: l'alienazione e la nevrosi.

Così parlò Zarathustra (RLI CLASSICI)

Così parlò Zarathustra (RLI CLASSICI) di Friedrich Nietzsche

Scarica un estratto GRATIS e inizia a leggere subito! Questo ebook ha: INDICE LINKATO. Filosofo massimo, Nietzsche col suo pensiero provocatorio e reazionario è stato lo spartiacque tra la filosofia tradizionale e un nuovo modello di riflessione. Aveva poco più di quattro anni quando restò orfano di padre e l’anno seguente morì il fratello minore. Cresciuto in una famiglia di pastori ...

Il crepuscolo degli idoli

Il crepuscolo degli idoli di Friedrich Nietzsche

Frasi Immortali di Friedrich W. Nietzsche

Frasi Immortali di Friedrich W. Nietzsche di Friedrich Nietzsche

Triangolo di lettere

Triangolo di lettere di Friedrich Nietzsche Adelphi

«L’idea dei tre, di vivere in comune per mandare avanti un progetto di studi filosofici, diventa a un certo punto un grandioso pettegolezzo collettivo. Madri e sorelle, amici e conoscenti si rilanciano attraverso un’Europa ancora sonnacchiosa e vittoriana la grande questione: Nietzsche è forse impazzito? Tra equivoci da vaudeville, viaggi a Bayreuth per sentire il “Parsifal”, incontri e ...