Senza luce (Urania)

Il sistema solare è controllato dai militari. Diecimila miliardi di chilometri, da qui alla nube di Oort, attraversati dagli oggetti più massicci fino a quelli più sfuggenti e pattugliati dalle unità della marina. Ma i problemi sulle astronavi si sono moltiplicati: lo vedranno i lettori di questo romanzo, ambientato su una nave che porta il nome dell'antica dea del destino, Ananke. I sistemi di controllo hanno appena scoperto la presenza a bordo di due clandestini e per sapere cosa vogliono bisognerà stanarli. Il sospetto che si tratti di terroristi è più che fondato; l'ingegnere di bordo, Althea, è una donna che vive in stretta sintonia con l'intelligenza di Ananke. Preferisce la sua compagnia a quella degli esseri umani e grazie a questo sta per fare una scoperta del tutto inattesa. La faccenda riguarda Ivan, il primo clandestino, e la sua familiarità con i meandri dell'astronave. E intanto qualcosa si muove sullo sfondo: l'ombra (o il primo barlume) di un risveglio di coscienza.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di C.A. Higgins

Radiazioni oscure (Urania)

Radiazioni oscure (Urania) di C.A. Higgins MONDADORI

Ananke, l'astronave protagonista di Senza luce e Supernova, ora è diventata un'intelligenza artificiale senziente, ma anche se può avere i poteri di un dio, è consumata da un desiderio molto umano: conoscere i suoi creatori. Alla ricerca di compagnia, comprensione e persino amore, Ananke, insieme ad Althea, l'ingegnere che l'ha creata, è sulle tracce di Matthew, il programmatore che le ha dato ...