Madame Sourdis e altri racconti

Madame Sourdis e altri racconti, di Émile Zola, qui tradotti per la prima volta in italiano da Paolo Fontana, con ampia prefazione di Pieluigi Pellini, completa la prima edizione italiana dei testi raccolti e usciti già nel 2014 col titolo Naïs Micoulin e altri racconti in questa stessa collana «Itaca Itaca».  Anche questo volume propone un’ampia e significativa scelta dei testi narrativi inediti che Zola dal gennaio del 1875 fino a dicembre del 1880, invia all’importante rivista liberale sanpietroburghese, «Viestnik Evropy» («Il Messaggero d’Europa»). Si tratta dei racconti di Zola che Roger Ripoll, l’editore dei racconti zoliani nella prestigiosa «Bibliothèque de la Pléiade», ha raggruppato nel 1976 nella sezione Contes et nouvelles 1875-1880. Tra questi sette racconti spicca “la bellissima Madame Sourdis, l’unico suo grande testo narrativo che Zola non ha mai raccolto in volume e che… da sola basterebbe a garantire a Zola un posto non di secondo rango fra gli autori di narrativa breve… una sorta di enciclopedia ironica e aporetica delle diverse teorie sull’arte, delle diverse rappresentazioni topiche dell’artista, che si contrappongono, spesso sovrapponendosi paradossalmente, nel discorso culturale del diciannovesimo secolo... Infine, la violenza sottesa ai rapporti di coppia, in cui la sopraffazione è norma, soprattutto se il vincolo matrimoniale unisce due personalità forti è uno dei tanti ambiti tematici in cui la letteratura dell’Ottocento – non solo naturalista – anticipa le più conturbanti scoperte della psicologia e della psichiatria del secolo successivo. Specificamente zoliana, invece, è l’intuizione dell’aggressività distruttrice e possessiva che può celarsi nell’apparente altruismo della bontà: sicché la portata di Madame Sourdis oltrepassa di molto i limiti di un sotto-genere, pure importantissimo, come il Malerroman” (dalla Prefazione di Pierluigi Pellini).

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione

Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Èmile Zola

Io accuso...!

Io accuso...! di Emile Zola Infilaindiana Edizioni

Émile Zola nasce a Parigi il 2 aprile 1840. Scrittore, giornalista, critico letterario, filosofo e fotografo con  Thérèse Raquin  dà alle stampe il primo romanzo di impronta naturalistica. Qui proponiamo il famosissimo editoriale  J'Accuse…!  ( Io accuso…!)  rivolto da Zola all'allora presidente della Repubblica francese Félix Faure e pubblicato il 13 gennaio 1898 dal giornale socialista L'...

Io accuso!

Io accuso! di Émile Zola Bauer Books

"J'accuse...!"  è una lettera aperta pubblicata il 13 gennaio 1898 nel giornale  L'Aurore  dall'influente scrittore Émile Zola. Nella lettera, Zola si rivolge al presidente francese Félix Faure accusando il governo di antisemitismo e dichiarando illegale la prigionia di Alfred Dreyfus, un ufficiale dello stato maggiore dell'esercito francese contro cui fu emessa una condanna penale per ...

Io accuso...!

Io accuso...! di Émile Zola Passerino

J'Accuse…! (Io accuso…!) è il titolo dell'editoriale scritto dal giornalista e scrittore francese Émile Zola in forma di lettera aperta al presidente della Repubblica francese Félix Faure, e pubblicato il 13 gennaio 1898 dal giornale socialista L'Aurore con lo scopo di denunciare pubblicamente i persecutori di Alfred Dreyfus, le irregolarità e le illegalità commesse nel corso del processo che ...

Io accuso

Io accuso di Emile Zola Garzanti Classici

Nel dicembre 1894, a Parigi, il capitano Dreyfus viene condannato alla deportazione a vita: è accusato ingiustamente di tradimento, vittima dell’odio antisemita dei settori più reazionari della borghesia francese. Zola inizia a occuparsi del “caso” nell’inverno 1897 pubblicando la Lettera ai giovani , dove sostiene l’innocenza del capitano. Seguono, nell’arco di un paio d’anni, la Lettera ...

Nanà

Nanà di Émile Zola Edizioni Theoria

Considerato da sempre uno dei capolavori del Naturalismo francese, Thérèse Raquin è la storia di una donna lacerata da una monotona vita matrimoniale, travolta all’improvviso da un passionale amore clandestino che porterà la sua esistenza in rovina. Camille, il marito di Thérèse, invita a casa Raquin il giovane Laurent, il quale, intuito il temperamento passionale e l’infelicità coniugale della...

La gioia di vivere

La gioia di vivere di Émile Zola Edizioni Theoria

Il romanzo, dopo aver avuto una pubblicazione a puntate, uscì sotto forma di libro nel 1884. Quest’opera è pervasa da una riflessione intimistica sul dolore e sul senso della vita. Colpisce, all’interno del libro, la dicotomia tra i due personaggi principali: da un lato Lazare, uomo irresoluto, pessimista e nichilista; dall’altra Pauline, donna positiva, generosa e altruista. La Joie de vivre, ...