L'oro del Duce

La storia del più grande mistero del regime fascista
La vera storia dell’oro di Dongo e degli altri tesori occultati dal regime fascista 
Cosa accadde davvero gli ultimi giorni prima della caduta della Repubblica Sociale Italiana e della definitiva liberazione d’Italia?
Questo pregevole saggio ricostruisce, con dovizia di particolari e una ricca documentazione, il contesto di quell’epoca, focalizzando l’attenzione sulla fuga del Duce da Milano, insieme ad alcuni gerarchi fascisti. Una vicenda dai contorni misteriosi, dalla cattura all’esecuzione finale, in cui si inserisce la storia controversa dell’Oro di Dongo. Un tesoro che secondo alcune ricostruzioni consisteva in lingotti d’oro, gioielli e banconote italiane ed estere, una fortuna sottratta a molte famiglie ebree e non solo e che Mussolini portò con sé. Ma che fine fece una volta che il Duce venne catturato dai partigiani? Ha arricchito la popolazione locale? Ha rimpinguato le casse del PCI? È stato trafugato da agenti segreti stranieri? Una storia che ha il sapore di un thriller, fatta di falsi ritrovamenti e bufale giunte fino ai nostri giorni, senza dimenticare il mega processo che si tenne a Padova nel 1957, con la presenza di trentasette imputati e oltre trecento testimoni. La verità, a oltre settant’anni di distanza, sembra ancora lontana per uno dei maggiori misteri della storia moderna.
Che fine ha fatto l’oro del Duce?
La storia del più grande mistero del regime fascista

«Sono passati settant’anni ma sembrano secoli. Quest’Italia in bianco e nero, disperata, affamata, devastata e violenta, rivive nelle pagine di questo libro che ha la potenza evocativa di un grande romanzo storico e la precisione di un saggio.»
Massimo Lugli
Tra i principali argomenti del libro:

La vita nella RSI
L’operazione Sunrise
Il giorno della liberazione: 25 aprile 1945
Il colonnello Valerio
La morte di Mussolini e di Clara Petacci
Piazzale Loreto
Il testamento del Duce
Il tesoro del Duce: i documenti, il carteggio e l’oro
Il processo di Padova
Il tesoro dei nazisti


Giuseppina Mellace

Nata a Roma nel 1957, di professione insegnante, è anche autrice di pièces teatrali, saggi, romanzi e racconti, soprattutto di tema storico. Ha scritto un romanzo a più mani con il laboratorio della scrittrice Cinzia Tani. Per la Newton Compton ha pubblicato nel 2014 Una grande tragedia dimenticata, sull’eccidio delle Foibe, con cui nello stesso anno ha vinto il premio “Il Convivio” per la sezione saggistica storica, Delitti e stragi dell’Italia fascista e L'oro del Duce.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Giuseppina Mellace

I dimenticati di Mussolini

I dimenticati di Mussolini di Giuseppina Mellace Newton Compton Editori

L’incredibile storia dei soldati che dissero “no” ai nazisti La storia dei militari italiani deportati nei lager nazisti e nei campi alleati dopo l’8 settembre 1943 All’indomani dell’armistizio, l’8 settembre 1943, oltre seicentomila italiani rifiutarono di continuare a combattere nelle file dell’esercito tedesco. Molti di loro furono deportati nei lager nazisti. Gli IMI, gli “Internati ...