Come vivere felici (anche) senza figli (I coriandoli)

RACCONTO LUNGO (39 pagine) - SAGGI - Il libro che l'autrice avrebbe voluto leggere quando era nel buio: un saggio ironico ma molto concreto e delicato sull'infertilità e i suoi risvolti nella vita privata e nel sociale. La chiave per uscire dal tunnel e spalancare la porta su una vita felice.Succede: si sta vivendo una relazione di coppia abbastanza stabile da desiderare di allargare la famiglia, ma la gravidanza non si avvia. E dopo una serie di tentativi, di esami invasivi, percorsi di PMA, oppure diversi aborti spontanei, dopo che persino l'adozione internazionale ci ha chiuso la porta in faccia, ci si chieda, e ora? Sarà possibile vivere felici anche senza figli? Affrontare il vuoto creativo, smettere di disperarsi, rispondere a tono alle domande invasive di chi non sa e si aspetta da noi un bel pancione? Questo manuale semi-serio le risposte le offre, oltre a dare anche uno spaccato di vita vera con i suoi inciampi, privo di antipatiche lezioncine. L'autrice non pontifica, ma accompagna le donne verso una vita consapevole e piena di fiori da cogliere, anche senza un fiocco azzurro o rosa sul portone di casa. Un prontuario utile, divertente, commovente, una cassetta degli attrezzi con gli strumenti giusti per dire sì, è possibile vivere felici (anche) senza figli! Sandra Faè, scrittrice part time, ha pubblicato diverse romanzi, tra i quali "Ragione e pentimento" e "Le affinità affettive" editi da goWare. Per giugno 2017 è previsto l'uscita del nuovo romanzo "Figlia dei" "fiordi". È presente nel catalogo Delos Digital con "La matassa blu di Prussia" per la collana "Chic and Chick" "e La montagna incartata" per la collana "Passioni romantiche".

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Sandra Faè

Figlia dei fiordi

Figlia dei fiordi 1 di Sandra Faè GoWare

Quando Anna arriva alla villa liberty sul Trasimeno, ereditata dalla zia, l’auto la lascia in panne. Sarà l’occasione per conoscere Cesare, un personaggio strambo, ma disponibile e coinvolgente. La ricerca di un anziano scomparso darà loro giorni bizzarri e indimenticabili. Anna e Cesare superano con dolcezza e ironia i pregiudizi e, al di là del proprio passato, avranno una seconda chance.