I Medici. Decadenza di una famiglia

VINCITORE PREMIO BANCARELLA 2017
Un grande romanzo storico

La Parigi del diciassettesimo secolo è l’essenza del vizio e della violenza. Maria de’ Medici, da poco sposa di Enrico IV di Borbone, si trova ben presto a fare i conti con le mire rapaci di Henriette d’Entragues. Con un documento scritto, Enrico stesso ha promesso alla propria favorita di prenderla in moglie, e ora quel foglio è l’arma con la quale ricattarlo. Ma non è l’unica minaccia: un’altra arriva da un gruppo di nobili che cospirano per rovesciare il trono. Avvertendo che le sorti proprie e del re sono sempre più critiche, Maria decide allora di affidarsi a Mathieu Laforge, spia e sicario abilissimo, capace di sventare più di una congiura. Ma la regina non sa ancora che il suo destino sarà segnato dalla lotta costante contro coloro che vogliono la fine del suo regno. Quando Enrico IV di Borbone muore, vittima dell’ennesimo complotto, all’orizzonte si profila, inarrestabile, l’ascesa di un astro di prima grandezza della politica francese: il cardinale di Richelieu. Sarà proprio lui, dopo la morte del re, ad acquisire un potere sempre maggiore, tradendo colei che più di chiunque altro ne aveva favorito la fortuna: Maria de’ Medici.
Ai primi posti delle classifiche
Vincitore del premio Bancarella
Fra intrighi di corte, bugie, assassinii e spettacolari evasioni, l’eterna lotta di Maria de’ Medici contro nemici intenzionati a sottrarle la corona ed esiliarla

«Un romanzo appassionante.» 
Marcello Simoni, autore di Il mercante di libri maledetti
«Un romanzo storico a ritmo di colpi di scena.»
Il Corriere della Sera
«La storia di una dinastia importantissima, una storia fatta di cospirazioni e tradimenti. Ma anche il racconto della grande rivoluzione culturale del Rinascimento, quando l’Italia era il centro del mondo e modello di bellezza e magnificenza per l’intera Europa.»
la Repubblica
«Una scrittura vera, viva e pulsante. Un romanzo nel quale l’autore innesta trappole thriller e dialoghi vivi su una solida base storico-narrativa.»
Nicolai Lilin, TuttoLibri - La Stampa


Matteo Strukul

È nato a Padova nel 1973. Laureato in giurisprudenza e dottore di ricerca in diritto europeo, ha pubblicato diversi romanzi (La giostra dei fiori spezzati, La ballata di Mila, Regina nera, Cucciolo d’uomo, I Cavalieri del Nord, Il sangue dei baroni). Le sue opere sono in corso di pubblicazione in dieci lingue e opzionate per il cinema. Nel 2016 ha pubblicato con la Newton Compton il primo romanzo della saga sui Medici, Una dinastia al potere, vincitore del Premio Bancarella 2017. Sono seguiti Un uomo al potere e Una regina al potere. La serie è in corso di pubblicazione in Inghilterra, Germania, Olanda, Spagna, Turchia, Repubblica Ceca, Grecia, Serbia e Slovacchia. Matteo Strukul scrive per le pagine culturali del «Venerdì di Repubblica» e vive insieme a sua moglie Silvia fra Padova, Berlino e la Transilvania.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Matteo Strukul

Fermate Skuld!: Chimera: Squadra Anti Nazi II (POPCORN Vol. 6)

Fermate Skuld!: Chimera: Squadra Anti Nazi II (POPCORN Vol. 6) di Matteo Strukul LA CASE

Gerico e Ishmael, due commandos dei corpi speciali alleati sono riusciti ad infiltrarsi tra le linee naziste e hanno liberato Skuld, l’arma definitiva contro lo spietato esercito nazista. Ma chi o cosa è davvero Skuld? Perché questa missione al limite del suicidio è così importante per le sorti del Secondo Conflitto Mondiale? Perché una truppa d’élite nazista è sulle tracce di Skuld e dei suoi...

Il sangue dei baroni (Timecrime)

Il sangue dei baroni (Timecrime) di Matteo Strukul Timecrime

Nella Libera Università di Padova, Daniele Capovilla è appena stato giudicato inidoneo per un posto di ricercatore. Gli è stata preferita Carola De Marchi, figlia del barone universitario Carlo Alberto De Marchi, potentissimo preside della facoltà di giurisprudenza che punta al rettorato. Nel tentativo di fermare la sua marcia trionfale a lui si contrappone solo Enrico ...

LA GIOSTRA DEI FIORI SPEZZATI

LA GIOSTRA DEI FIORI SPEZZATI di Matteo Strukul MONDADORI

Padova, inverno 1888. Nelle campagne infuria la pellagra, mentre in città le luci dei quartieri più signorili e ricchi stridono per contrasto con la bolgia del Portello, la zona più popolare e malfamata della città. Ed è proprio qui, al Portello, che al termine di una notte nevosa, viene ritrovato il cadavere straziato di una prostituta. L'ispettore Roberto Pastrello capisce che le sue forze ...

Trovate Skuld! Chimera: Squadra Anti Nazi (POPCORN Vol. 5)

Trovate Skuld! Chimera: Squadra Anti Nazi (POPCORN Vol. 5) di Matteo Strukul LA CASE

POPCORN: leggere un libro divertendosi come davanti a un film sgranocchiando pop-corn e bevendosi una coca! "Con Matteo Strukul il pulp-noir inaugura una nuova felice stagione, nuove idee, stile 'oltre' il genere, potenti iniezioni di 'reale' e un personaggio femminile veramente affascinate" (Massimo Carlotto). "Matteo Strukul è uno degli autori più importanti tra i nuovi scrittori italiani...

Le sette dinastie. La lotta per il potere nel grande romanzo dell'Italia rinascimentale (La saga delle sette dinastie Vol. 1)

Le sette dinastie. La lotta per il potere nel grande romanzo dell'Italia rinascimentale (La saga delle sette dinastie Vol. 1) di Matteo Strukul

Il romanzo più atteso dell’anno L’autore della saga bestseller I Medici Tradotto in tutto il mondo Sette famiglie, sette sovrani, sei città: questa è l’Italia del XV secolo, dilaniata da guerre, intrighi e tradimenti, governata da signori talvolta lungimiranti, ma molto spesso assetati di potere e dall’indole sanguinaria. A Milano, Filippo Maria, l’ultimo dei Visconti, in assenza di figli ...

Inquisizione Michelangelo

Inquisizione Michelangelo di Matteo Strukul

Lo scrittore italiano di romanzi storici n°1 in classifica e più venduto nel mondo Autore della saga bestseller I Medici Roma, autunno 1542. All’età di sessantasette anni, Michelangelo è richiamato ai suoi doveri: deve completare la tomba di Giulio II, opera ambiziosa ma rinviata per quasi quarant’anni. Guidobaldo II, erede dei Della Rovere, non accetterà altre scuse da parte dell’artista...