Hotel delle Muse

«Incantevole. Un romanzo delicato sugli amori che danno senso alla vita.»
Kirkus Review

1988. In una giornata estiva nel Golfo del Messico alla dodicenne Maeve Donnelly succedono due cose straordinarie: viene baciata da Daniel, il ragazzino dei suoi sogni, e viene aggredita da uno squalo. Diciott’anni più tardi Maeve è una biologa marina molto apprezzata che si trova più a suo agio sott'acqua con gli squali che con le persone. E quando fa ritorno all'isoletta della Florida dove ha trascorso l'infanzia, nell'Hotel delle Muse dove la nonna l’ha cresciuta insieme a suo fratello gemello, ritrova Daniel e i ricordi riaffiorano impietosi. Ripensa a quando, da bambina, sognava di diventare un'affermata esperta di squali, ma anche di avere un marito, una famiglia, un figlio a cui insegnare a nuotare nelle acque del Golfo.

Finora ha cercato in tutti i modi di sfuggire alla forza dei sentimenti del passato, ma adesso capisce che non può più continuare a tuffarsi nell'oceano per tenere lontana l'eco di quel che accade sulla terraferma; è giunto il momento di affrontare la sua paura più grande: quella di mettersi in gioco con tutta se stessa per raggiungere la felicità.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Mangialibri

Hotel delle MuseMangialibri

Un romanzo che si legge tutto d’un fiato, non solo per l’incalzare degli eventi e per le storie dei personaggi spesso intrecciate con quelle degli squali, non solo perché non risparmia il rosa del romanzo d’amore, il giallo di un crimine, il nero di dubbi e pensieri che condizionano la vita, ma perché è come restare immersi per tutto il tempo in un’atmosfera calda e luminosa come il sole della Florida che sembra di sentire sulla pelle. Continua…

Registrati o Accedi per commentare.