Bulle da morire

Primo anno di liceo. Stefania e Giada sono migliori amiche e compagne di banco da sempre. Giada è una ragazza mite, introversa, amante della natura, che adora passare il tempo libero in campagna, nella stalla di suo nonno. Forse è per questo che Eli e Bea, considerate le più belle della scuola, iniziano a prenderla in giro e a emarginarla. Stefania se ne rende conto, si sente in colpa nei confronti dell’amica ma non vuole essere tagliata fuori dal gruppo. Così decide di ubbidire alle due “cattive” e di ignorare Giada. Una scelta che la tormenta, una scelta quasi obbligata. Stefania entra a far parte del trio insieme a Eli e a Bea, inizia a truccarsi, a postare selfie ammiccanti sui social e si trasforma giorno dopo giorno in un clone delle due bulle. Finché una sera, in discoteca, la situazione precipita...

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Emanuela Da Ros

La storia di Marinella: Una bambina del Vajont

La storia di Marinella: Una bambina del Vajont di Emanuela Da Ros Feltrinelli Editore

"La storia di Marinella" si svolge tutta in giorno, tutta a Longarone. Comincia quando Marinella si sveglia e finisce quando si addormenta, nel suo letto. Quel giorno Marinella vive le “avventure” di una qualsiasi bambina della sua età, nel 1963. È esuberante, irrefrenabile, fa disperare sua madre e la maestra. Da sempre ha due amiche e da questa estate anche un amico, Marco, un bambino dai ...

Il club delle gazze ladre

Il club delle gazze ladre di Emanuela Da Ros Feltrinelli Editore

Inquiete, sfrontate, aggressive. Scontente. Cinque terribili ragazze alla ricerca di “qualcosa di diverso, ma divertente”, dentro e fuori dalla scuola, per non annoiarsi pianificano azioni sempre più rischiose e illegali. Tra un furtarello, un furto, un colpo grosso (e decisivo) mettono in gioco se stesse, la loro amicizia, la loro adolescenza. Gli sbagli le faranno crescere, loro malgrado. Le ...

Io faccio quello che voglio!

Io faccio quello che voglio! di Emanuela Da Ros Feltrinelli Editore

“Io faccio quello che voglio!” ripete come un tormentone Rocco, il piccolo protagonista. Ma la sua intenzione viene spesso contraddetta o smentita dai fatti, che devono necessariamente tener conto della volontà degli adulti (la mamma, la maestra, l’allenatore di calcio…). Di fronte alla contraddittorietà tra volere e potere, Rocco però non si scoraggia. Ingenuamente, ma con ironia, prende atto ...