Il rock progressivo

Compra su Amazon

Il rock progressivo
Autore
Irene Vanni
Categorie
 Arte, cinema e fotografia  Musica
Pubblicazione
8 ottobre 2016
Popular music, sperimentazione e relazioni con la musica colta nel Rock Progressivo britannico (1967 – 1976)

Partendo dal movimento controculturale e dalla creazione di nuovi strumenti e supporti, il saggio analizza le principali caratteristiche del rock progressivo attraverso la teoria dei generi. Il concept album, il poema sinfonico e la suite, il virtuosismo e il dualismo timbrico sono solo alcuni dei temi trattati all’interno di un lavoro che si rivolge anche alle influenze letterarie e alle arti visive, prendendo spunto da esempi pratici tratti dai maggiori rappresentanti ‘progressivi’, quali Emerson, Lake & Palmer, Yes, Genesis, Pink Floyd e tanti altri. Seguendo un sentiero fatto di incontri significativi più che di panoramiche, questa lettura vi farà passare dalle prime rivisitazioni in chiave rock della musica colta al punk in meno di dieci anni.

IRENE VANNI - Scrittrice e giornalista, ha pubblicato racconti e articoli su numerose antologie e riviste, fra cui “Metal Shock” e “Fiction TV”, ed è stata curatore di “Horror Magazine” dal 2005 al 2014. Nel 2013 è uscito il suo romanzo “Come se fosse ieri” (Fabbri Editori).

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Irene Vanni

Come se fosse ieri

Come se fosse ieri di

Un concerto dei Duran Duran. Le amiche dei quindici anni. E di nuovo tutta la vita davanti. Nel 1987, dopo intere giornate passate a sognare davanti a Videomusic, quattro ragazzine decidono di scappare di casa per andare al concerto dei Duran Duran. Venticinque anni dopo sono rimaste in tre: Laura, cinica rockettara con la disperata necessità di trovare un lavoro e - se proprio non se ne può...

Come se fosse ieri (Life)

Come se fosse ieri (Life) di

Nel 1987, dopo intere giornate passate a sognare davanti a Videomusic, quattro ragazzine decidono di scappare di casa per andare al concerto dei Duran Duran. Venticinque anni dopo sono rimaste in tre: Laura, cinica rockettara con la disperata necessità di trovare un lavoro e - se proprio non se ne può fare a meno - un uomo, ma che valga la pena di una storia; Simona, grigia e nevrotica...

La quadrilogia delle stagioni: Tramonti sul lago - Narciso o Crisantemo? - Vicini e lontani - Giocando a nascondino

La quadrilogia delle stagioni: Tramonti sul lago - Narciso o Crisantemo? - Vicini e lontani - Giocando a nascondino di

TRAMONTI SUL LAGO (Inverno) - Disincantata per il recente fallimento del suo matrimonio, Paola inizia a fantasticare su un bellissimo giovane che incrocia ogni giorno al parco del paese in cui si è trasferita da poco. Nella sua immaginazione, tutto si ferma al mistero e al distacco, al cliché dello sconosciuto, al conforto che un desiderio non può deludere se non si avvera. Ma l’intraprendenza...