Un incidente chiamato amore

Compra su Amazon

Un incidente chiamato amore
Autore
Gemma Townley
Editore
Giunti
Pubblicazione
05/07/2017
Categorie
Sempre in prima linea nelle più accese battaglie ambientaliste, Jen sente di essere arrivata al capolinea: ne ha abbastanza di sit-in di protesta e rocambolesche operazioni di sabotaggio. Quello di cui ha bisogno è la stabilità di un lavoro vero e così decide di mollare tutto, compreso il fidanzato ecologista (e per di più fedifrago). Cullata dal quieto tran-tran di un impiego a Londra, non pensa certo di imbarcarsi in avventure altrettanto rischiose... Finché un giorno la madre Harriet, che dirige con pugno di ferro la società Green Futures, non la convince a infiltrarsi come tirocinante alla Bell Consulting, l’azienda rivale gestita dall’ex marito. Sì, perché il "caro" George sembra coinvolto in un vero e proprio giro di corruzione. Senza contare che lo spietato uomo d’affari non vede sua figlia da ben 15 anni... Così Jen si ritrova catapultata in un mondo completamente nuovo, fatto di cocktail, abiti firmati e macchine di lusso. E fianco a fianco con un padre che sembra molto diverso dal mostro dipinto da sua madre. Tra espedienti improbabili ed esilaranti malintesi, Jen rischia seriamente di essere sedotta dallo sfavillante universo del business. Nonché dal suo affascinante professore Daniel Peterson...

Con lo humour che la contraddistingue, Gemma Townley ci regala una nuova, indimenticabile eroina.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Un incidente chiamato amore di Gemma Townley | Recensione di SandyStamberga d'Inchiostro

Questa è una commedia prevedibile che si legge facilmente, come ha già detto, ma nonostante appaia come spensierata, c’è troppa carne al fuoco. Ci sono dei momenti in cui risulta appesantita dalle troppe nozioni economiche o dai continui chiacchiericci della protagonista. È un romanzo che non mi ha permesso di entrare in empatia con Jen e neanche con la sua storia, sembrava soltanto uno di quei libri che leggi dal dentista, per caso, e che non vorresti prendere più in mano. Continua…

Piace a 0 persone

Registrati o Accedi per rispondere.