Apocalypse Kebab

A Praga nelle settimane più fredde dell'anno una fattorina della consegna kebab si trova a combattere gli Esterni, tornati sulla terra dai tempi antidiluviani e il loro temibile e irresistibile Arconte.

Gli Esterni sono più temibili di quelli che giunsero ai tempi dei Golem e dei Gargoyle e Alexandra non ha l’aspetto del guerriero. È minuta e consegna kebab a domicilio ma i suoi giovani occhi troppo stanchi per sollevarsi da terra avvistano per primi la voragine e ciò che ne emerge. Guardiana della frontiera orientale del continuum spaziotemporale, si china sul cratere e annusa il cielo. Inizia così una battaglia senza esclusione di colpi contro l’invasione e contro il terribile Arconte, mostro senza tempo che sa entrare nell’anima.
Forse anche in quella di Alexandra.

«Sei una guerriera valorosa e vorrei conservare il tuo nome,» disse Tamel, fradicio di pioggia, il volto coperto di sangue.
«Conservati questo!» rispose Alexandra alzandogli il dito medio.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo