The Winner's Curse. La maledizione (Leggereditore)

In quanto figlia di un potente generale di un vasto impero che riduce i schiavitù i popoli conquistati, la diciassettenne Kestrel ha sempre goduto di una vita privilegiata. Ma adesso si trova davanti a una scelta difficile: arruolarsi nell’esercito oppure sposarsi. La ragazza, però, ha ben altre intenzioni... Nel giovane Arin, uno schiavo in vendita all’asta, Kestrel ha trovato uno spirito gentile e a lei affine. Gli occhi di lui, che sembrano sfidare tutto e tutti, l’hanno spinta a seguire il proprio istinto e comprarlo senza pensare alle possibili conseguenze. E così, inaspettatamente, Kestrel si ritrova a dover nascondere l’amore che inizia a sentire per Arin, un sentimento che si intensifica giorno dopo giorno. Ma la ragazza non sa che anche il giovane schiavo nasconde un segreto e che per stare insieme i due amanti dovranno accettare di tradire la loro gente o altrimenti tradire sé stessi per rimanere fedeli al proprio popolo. Kestrel imparerà velocemente che il prezzo da pagare per l’uomo che ama è molto più alto di quello che avrebbe mai potuto immaginare…

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Review Party: The winner’s curse. La maledizione di Marie RutkoskiStamberga d'Inchiostro

Marie Rutkoski si dimostra abile nel ricostruire la storia, contornandola di una trama intrigante ed oscura, alla quale è difficile resistere che si sviluppa in un’ambiente che dall’esterno può sembrare progredito, ma che guardandolo da vicino mostra tutta la sua brutalità primordiale. Continua…

Piace a 0 persone

Registrati o accedi per rispondere.

Recensione Leggereditore “The Winner’s Curse – La maledizione” di Marie RutkoskiLaura

Questa serie è stupenda, sono assolutamente felice che Leggereditore abbia deciso di dare spazio all’esordio italiano di Marie Rutkoski. Questo non è solo un romanzo d’amore, ma è anche una storia di intrighi e complotti. E’ come una partita a scacchi tra la forza di un amore genuino e lo scaltro potere della politica. Continua…

Piace a 0 persone

Registrati o accedi per rispondere.