La memoria del sangue

Tornare nella casa di famiglia a Portici risveglia turbamenti che Stella credeva dimenticati. A distogliere la sua attenzione da un passato poco felice è il ritrovamento di tre cadaveri al porto della città. Quei corpi barbaramente uccisi risvegliano l’istinto da investigatrice che Stella aveva rivelato durante gli anni trascorsi in Polizia, prima di lasciare l’Italia per Londra, dove si era affermata come traduttrice letteraria. Qualcosa non torna, i delitti hanno legami col romanzo che sta traducendo e ben presto la curiosità si trasforma prima in ossessione, poi in inquietudine, infine in vero terrore, quando scopre di avere qualcosa in comune con le vittime e uno stalker inizia a perseguitarla. Per sfuggire a questa diabolica trappola, Stella – aiutata dal suo ex collega Andrea – deve trovare il coraggio di guardarsi dentro e affrontare i fantasmi del suo passato.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

La memoria del sangue di Rosaria RussoMariana Marenghi - Ladra di Libri

L’autrice sembra seguire le regole di un bon ton letterario che in altre circostanze potrebbero apparire come una mancanza di stile, come un eccesso di stile, ma che in questo caso sono l’unico porto sicuro per il lettore, il côté perfetto ad una trama ad alto grado di suspence come quella de La memoria del sangue. Continua…

Piace a 0 persone

Registrati o accedi per rispondere.