Felicia: Tributo alla madre di Peppino Impastato

Felicia, tributo alla madre di Peppino Impastato è un omaggio alla mamma coraggio di Peppino Impastato.
Felicia Bartolotta ha dedicato la sua intera esistenza ad onorare la memoria del figlio e ha fatto della sua casa un luogo di incontro e passione civile. È proprio grazie alla sua attività - unitamente allo sforzo di Giovanni Impastato, fratello di Peppino, e dei compagni di militanza - che viene riconosciuta, seppur ben ventiquattro anni dopo la morte del giovane, la matrice mafiosa dell'omicidio e Tano Badalamenti viene condannato all’ergastolo. Curato da Salvo Vitale e Guido Orlando, con un’introduzione di Luisa Impastato, il libro contiene una delle ultime lunghe interviste a Felicia a firma di Mary Albanese, le poesie a lei dedicate ed i messaggi di solidarietà arrivati a Casa Memoria dopo la sua scomparsa.
Felicia, tributo alla madre di Peppino Impastato è uno dei primi libri pubblicati da Navarra Editore nel 2007: insieme a Amore non ne avremo. Poesie e immagini di Peppino Impastato ha dato vita alla collana Fiori di campo, piccoli pocket da collezione dedicati a figure miliari dell'antimafia e della giustizia sociale, uomini e donne che hanno fatto Storia con la loro storia, raccontati con un taglio intimo e personale.
Fuori catalogo da molti anni, il libro riprende vita a 10 anni esatti dalla prima pubblicazione con questa versione in ebook.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Guido Orlando

Danilo Dolci. La radio dei poveri cristi. : Il progetto, la realizzazione, i testi della prima radio libera in Italia

Danilo Dolci. La radio dei poveri cristi. : Il progetto, la realizzazione, i testi della prima radio libera in Italia di

Questa è la storia della prima radio libera in Italia fondata nel 1970 da Danilo Dolci in Sicilia, per denunciare la mancata ricostruzione del Belice. La trasmissione – qui trascritta integralmente - durò solo 27 ore. Il 25 marzo 1970 il segnale radiofonico di "Radio Sicilia Libera" rompe il monopolio di stato sulle trasmissioni via etere con un forte messaggio di denuncia del potere...