L'essenziale

Due anni di vita racchiusi in versi autentici, crudi, emozionanti.
Quelli che troverete in queste pagine, non sono componimenti imbellettati, ricchi di fronzoli e merletti: in queste righe troverete sentimenti reali e tangibili come la vita stessa, comunicati con tale franchezza da lasciare senza fiato.
Qui non si tenta di ingraziarsi il pubblico. Non si vuole colpirlo con frasi a effetto o con immagini incorporee. Tra queste pagine è presente la verità in tutta la sua essenza. �? trasmessa con tale semplicità da rasentare la brutalità, e questo permette al lettore di poterla osservare così da vicino da poterla quasi toccare, assaggiare.

Lettore e scrittore diventano, in questo modo, durante lo scorrere delle pagine, una cosa sola: sono così vicini, da poter condividere qualcosa di molto più importante di semplici parole: l'esperienza, la vita stessa.
L'autore, infatti, utilizza il mezzo della scrittura poetica per trasmettere se stesso e il suo modo di vedere e interagire con il mondo e, così facendo, dà la possibilità, a chi legge i suoi versi, di vedere, a sua volta, la realtà riflessa in uno specchio a lui sconosciuto eppure caro e familiare, proprio perché, in fondo, quei sentimenti sono anche i suoi. Sono i sentimenti incostanti e arrabbiati di un'intera generazione che non riesce, anche volendo con tutto il cuore, a trovare il proprio posto e a gioire pienamente della vita di tutti i giorni.
In definitiva, quindi, in questo libro non troverete l'animo messo a nudo di un unico ragazzo, ma i dubbi e i problemi di una generazione che comunica, si informa, ama in un modo nuovo. L'animo di una generazione forse fragile e insicura, ma consapevole dei propri sogni, delle proprie speranze, di ciò che, come viene detto nelle poesie stesse, vuole.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo