MARIAPOLITAL: Commedie

Nel Movimento dei Focolari vi é annualmente una manifestazione che si chiama Mariapoli (città di Maria), dove grandi e piccoli, vip e semplici persone si ritrovano a vivere una settimana fianco a fianco e sperimentare un modo diverso di stare insieme, in un clima ispirato al comandamento nuovo di Gesù “amatevi l’un l’altro come io ho amato voi”.

Una sera di questa settimana – solitamente quella conclusiva – c’é il Mariapolital una sorta di teatro, dove si é soliti ironizzare sui comportamenti di chi aveva “resistito” al messaggio di fratellanza e di uguaglianza proposto.
Capitava infatti e non di rado che, chi veniva in mariapoli, pensava ad una vacanza, ad un congresso, ad un ritiro spirituale…insomma a qualcosa di diverso da quanto in realtà si trovava a sperimentare..

Queste commedie sono state scritte (anni inizi ’80) alla luce delle situazioni contingenti di quegli anni dove certe problematiche erano presenti nella società (ora i tempi sono cambiati) e dunque i personaggi caricaturali rispecchiano aspetti, attitudini e atteggiamenti forse sempre presenti negli uomini di oggi ma con modalità differenti.
Tuttavia è fatta salva l’ironia con la quale anche oggi si dovrebbe trattare quei particolari aspetti negativi dell’umanità, che in tutti alberga, e che l’apostolo Paolo chiama “uomo vecchio”: l’egoismo, la superficialità, l’altezzosità, la supponenza, l’arroganza, la furbizia. Uomo vecchio che, in mariapoli, era particolarmente preso di mira… fino a convertirlo alla ragione del cuore.


Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli