La valigia: Testo teatrale sulla deportazione ad Auschwitz degli ebrei di Roma (16 ottobre 1943)

Una nonna racconta alla nipote la storia della sua vita, da quando, il 1926, si sono conosciuti i suoi genitori, fino a quando, a 12 anni, si innamora di un ragazzo ebreo che frequenta la sua stessa scuola e che, a causa delle leggi sulla razza del 1938, non potrà più vedere. Il punto culminante della narrazione riguarda la cattura degli ebrei romani (16 ottobre del 1943) e la loro deportazione ad Auschwitz.
Il finale della storia sarà sorprendente perché … non lo diciamo per non rovinare la sorpresa. Al centro della narrazione c’è una valigia che è l’oggetto attraverso il quale il racconto della nonna diventerà reale, prenderà forma e consistenza.
L'opera è stata rappresentata dagli studenti della scuola secondaria di primo grado di Soveria Mannelli e di Carlopoli (CZ). Primo Premio al Festival Teatro Scuola di Altomonte (CS) a.s. 2016/2017.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Corrado Plastino

I due soli di Hiroshima: Testo teatrale sul bombardamento atomico di Hiroshima del 6 agosto 1945

I due soli di Hiroshima: Testo teatrale sul bombardamento atomico di Hiroshima del 6 agosto 1945 di

Il 1973 Claude Robert Eatherly sente alla radio che la guerra in Vietnam è finita. Lui era sull'areo che sganciò la bomba su Hiroshima il 6 agosto 1945. Da allora vive senza pace, vede sempre i fantasmi delle vittime del bombardamento. E, ascoltando la notizia della guerra in Vietnam, rivive i 15 minuti che hanno preceduto lo scoppio della bomba:  in una casa, in una scuola, nel giardino...

Settanta: Testo teatrale sui settanta anni della Repubblica Italiana

Settanta: Testo teatrale sui settanta anni della Repubblica Italiana di

Settanta è la rappresentazione dei 70 anni della Repubblica Italiana attraverso tre vicende emblematiche. La prima, ambientata nel 2016, è la storia di un profugo siriano che si trova in Italia e dialoga con alcuni ragazzi alla fermata del tram in una qualsiasi città. La seconda è ambientata a Sestu (CA) a casa di Emanuela Loi, l'agente di Polizia che ha fatto parte della scorta del Giudice...