Ryan e la città perduta

Ryan non sa perché sta scappando. Non sa neanche da cosa. In effetti non sa praticamente nulla a parte il suo nome. Ma ciò che lo attende è qualcosa che non avrebbe mai potuto neanche immaginare. Quando riapre gli occhi, dopo aver perso i sensi per una freccia nella schiena, qualcuno si sta prendendo cura di lui. Qualcuno che è pronto per rivelargli una profezia che lo vede come il Prescelto, destinato a salvare un intero popolo, ritrovando un’antica città. Qualcosa di molto speciale anima le pagine di questo spettacolare romanzo fantasy. Non è soltanto la trama avvincente, non sono soltanto i personaggi splendidamente costruiti, non è soltanto l’atmosfera leggendaria e la sensazione di un passato ancestrale... è qualcosa che ha a che vedere con la penna che ha tracciato queste parole. Anzi... le penne. Perché sono state due le penne, due le teste, due i cuori che sono scivolati sulla carta. Un racconto scritto a quattro mani da... due Vezzani. 

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo