Hovertonilo

Compra su Amazon

Hovertonilo
Autore
Fred Evans
Pubblicazione
22 agosto 2017
Categorie
Richius svegli dal cherosene inodore. In lontananza udi il grido familiare. Anche prima di staccare i miei occhi, che gia sapeva cosa stava succedendo.
"Oh Dio, no!"
coglione Richius sui suoi piedi. dita gialle dell'alba fece appena in tempo a toccare l'orizzonte. Gli occhi del guerriero socchiuse, cercando di distinguere qualcosa nel profondita dello scavo. Dissolvenza bagliore delle torce sono stati gettati su uomini in uniformi sporche: alcuni soldati ammassati in fondo. Richius trascino verso di lui, muovendo appena le gambe.
- Lyusiler, cosa succede? - domando, quando vide il suo fair-faced amico.
- Dzhimsin, - ha detto triets. - L'abbiamo preso mentre dormiva.
Richius ha fatto la sua strada verso il centro di una serie protetta. Diversi soldati, storditi grida terribilmente rauca, cercando di tenere convulsamente spasmi braccia e gambe Dzhimsina. Accanto a lui dybilos ancora il corpo di lupo; la sua pelle era punteggiata da centinaia di coltellate.
- Ha ottenuto la gola, - ha detto uno dei soldati, un enorme uomo dalla faccia rossa con una faccia ingenua infantile.
Quando Richius Dzhimsinom chino, il gigante si sedette accanto a lui in ginocchio.
- Fare attenzione - ha avvertito qualcuno - le cose vanno male.
Zanne lupo combattimento Dzhimsinu strappato collo. Da un trachea strappata ritirato brandelli impressionante di carne. Ferito Ho imparato Richiusa e spalanco gli occhi.
- Non ti muovere, Dzhimsin! - Ho ordinato Richius. - Lyusiler, quello che e successo l'inferno?
- E 'colpa mia, - guardo in basso triets. - C'era questa oscurita! Si fece strada nella trincea inosservato. Lascia che ti aiuti ...
- Torna al pavimento! - Ho abbaiato Richius. - Guarda che non raccolgono. E - di nuovo sul ponte!
Giant archiviato Richiusu straccio sporco. Con cura avvolse intorno una ferita sanguinante. Un grido soffocato sfuggi dalla gola rotto, e ha afferrato i polsi Dzhimsin Richiusa. Nonostante il desiderio di liberare le mani, Richius non allentare la fasciatura.
- No, Dzhimsin, - ha detto. - Dinadin aiutarmi con essa!
I soldati hanno preso in fretta le sue mani e le infelici tenuto fino Richius fissata la benda, smorzando il suo terribile polukrik. angolo Richius dell'occhio noto che testa bionda Dinadina ha cominciato a girare.
- Sono venuti? - Richius cominciato ad agire in modo piu rapido.
- Non ancora, - disse tristemente Dinadin. Entro la fine della giornata Dzhimsin giacera col Lonalom, penso.
- Oh, mio ??Dio, - gemette Richius - ha soffoca!
Dinadin Dzhimsinu continuato a tenere le mani, e lui ancora una volta cerco di urlare - e con ogni tentativo di benda spinto fuori un nuovo fiore rosso. Stridulo gorgoglio divenne sempre piu terribile. Dzhimsin chiuse gli occhi. Da sotto l'eta correva un rivolo di lacrime.
- Aiutatelo, Richius!

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli