I ragazzi del Patù

Immaginate un mondo in cui l’elettricità non esiste, in cui non c’è nessuna delle comodità a cui oggi siamo così abituati. Immaginate un mondo in cui una stretta di mano vale più di un contratto. Immaginate di essere bambini e di non avere niente per giocare, ma niente che vuol dire niente. Dopo un attimo di sgomento, tutto inizierà a parlarvi, anche una manciata di sassi. Vi guarderete intorno con occhi completamente nuovi, capaci di cogliere dettagli che fino ad un attimo fa non avreste mai notato. E vi renderete conto che c’è qualcosa di magico a cui non saprete dare un nome, ma per qualche motivo non vorrete perderlo. Ecco, la buona notizia è che, una volta vissuto quest’attimo di disorientamento, quella sensazione potrà rimanere con voi, se imparerete a cercarla. La cattiva notizia è che, purtroppo, quei tempi sono andati, e non c’è niente che si possa fare per farli ritornare. O meglio, qualcosa sì… basta leggere con attenzione queste pagine, tenendo il cuore tanto spalancato quanto gli occhi. Ecco come si fa a ritornare indietro nel tempo. Ecco come una biografia diventa un documento storico. Ecco una piccola perla salvata dall’oblio del tempo. Abbiatene cura.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli