Il Segreto Dell'Ottimo Shakespeare

Compra su Amazon

Il Segreto Dell'Ottimo Shakespeare
Autore
Biagio Filardi
Pubblicazione
2 settembre 2017
Categorie
Che Shakespeare fosse un prestanome dietro il quale si celava il vero autore delle opere, lo si dice da sempre. Pare che già al tempo del bardo fosse più di qualcuno a sapere dell’italiano, quello che scriveva tenendosi nascosto.
A un tratto, ecco, compariva l’inglese, Shakespeare, coi suoi fogli in bella scrittura, senza cancellature. Ed era per un capolavoro.
Eppure lui, il figlio del guantaio, non brillava certo per cultura, avendo frequentato la scuola quei pochi anni necessari per imparare a leggere e scrivere, né s’era allontanato mai dal suo paese natio oltre Londra, la capitale.
Né riusciva a levarsi quell’accento da provinciale.

Qui si narra di Michelagnolo Florio, il messinese, figlio di Giovanni e Guglielma.
Giovanni, il medico e pastore protestante; Guglielma la contessa, la figlia dell’inglese Crollalanza o Scrollalanza - Scuoti la lancia, appunto, o Shake speare nella sua lingua d’origine. –
Si racconta delle persecuzioni della Chiesa in Calabria e Sicilia contro i seguaci di Calvino, della peste di Londra, e di Giordano Bruno - l’inquieto, grande amico del messinese - e di tant’altro.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo