Lettere a Milena

«Un fuoco vivo come non ne ho mai visti»: così è per Franz Kafka la giovane traduttrice ceca Milena Jesenská Pollak, conosciuta a Praga. A lei Kafka comincia a scrivere nell'aprile del 1920, sul balcone della pensione Ottoburg di Merano, dove si era recato per un soggiorno di cura. Nessun'altra donna nella vita di Kafka riuscì a scandagliare così in profondità l'animo di un uomo costretto all'ascesi non per vocazione o come scelta eroica, ma per l'incapacità di scendere a compromessi.

Le Lettere a Milena sono la cronistoria di un amore complesso, profondo e già destinato a finire ancora prima di iniziare.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Franz Kafka

Aforismi e frammenti (Classici moderni)

Aforismi e frammenti (Classici moderni) di

Gli aforismi e i frammenti qui radunati si ispirano alla sistemazione voluta da Max Brod, facendo tuttavia tesoro delle recenti acquisizioni dell'edizione critica tedesca, riproducendo quindi la forma predisposta dallo stesso Kafka. Essi comprendono Considerazioni sul peccato, il dolore, la speranza e la vera via (i cosiddetti «aforismi di Zürau»), gli Otto quaderni in ottavo, i Frammenti da...

Lettera al padre (Grandi classici)

Lettera al padre (Grandi classici) di

Scrivere una lettera al padre, o alla madre, è un gesto che molti compiono ancora oggi. Ma se a farlo è Franz Kafka, il risultato raggiunge vette letterarie ed emotive. Nel giro di poche pagine riemergono ricordi d’infanzia e brandelli di esperienza: si analizzano i comportamenti, i rimproveri, il rancore per un padre apparentemente incapace di esprimere tenerezza. Consapevole di non essere mai...

La metamorfosi

La metamorfosi di

Una mattina al suo risveglio Gregor Samsa, uomo comune e gran lavoratore, scopre di essersi trasformato in un gigantesco insetto, uno scarafaggio nero con una spessa corazza e delle minute zampine. Abbandonato ben presto dalla famiglia Gregor cerca di continuare la sua vita, anche se costretto a trascorrere il tempo rinchiuso nella sua stanza nutrendosi di rifiuti, accudito solo dalla sorella...

America (Classici moderni)

America (Classici moderni) di

Gli Stati Uniti in cui Karl Rossmann si inoltra rappresentano l’emblema di una libertà smisurata che sembra sconfinare nell’anarchia. Un universo labirintico e magico nella sua offerta di possibilità illimitate, ma che poco alla volta si rivela spaventoso. Un Paese in cui è facile smarrirsi, rimanere vittima di cocenti delusioni e finire annientati. Come suggerisce Giulio Schiavoni...

Il processo

Il processo di

Pubblicato per la prima volta nel 1925 Il processo è considerato per la straordinaria capacità di Kafka di analizzare la psicologia di coloro che, innocenti, si trovano erroneamente coinvolti in un procedimento giudiziario.

La metamorfosi

La metamorfosi di

Una delle opere più avvincenti e dibattute del secolo appena trascorso, che hanno fatto di Kafka forse l’autore più controverso e studiato dell’età moderna. Ne “La metamorfosi” grottesco e assurdo raggiungono uno degli apici della letteratura di sempre, in una storia nella quale il complesso e tormentoso rapporto di odio-amore verso il padre e il nucleo familiare diventano simbolo di ogni...