The picture of Dorian Gray: Illustrated edition

The artist is the creator of beautiful things. To reveal art and conceal the artist is art's aim. The critic is he who can translate into another manner or a new material his impression of beautiful things. The highest as the lowest form of criticism is a mode of autobiography. Those who find ugly meanings in beautiful things are corrupt without being charming. This is a fault. Those who find beautiful meanings in beautiful things are the cultivated. For these there is hope. They are the elect to whom beautiful things mean only beauty. There is no such thing as a moral or an immoral book. Books are well written, or badly written. That is all. The nineteenth century dislike of realism is the rage of Caliban seeing his own face in a glass.
The nineteenth century dislike of romanticism is the rage of Caliban not seeing his own face in a glass. The moral life of man forms part of the subject-matter of the artist, but the morality of art consists in the perfect use of an imperfect medium. No artist desires to prove anything. Even things that are true can be proved. No artist has ethical sympathies. An ethical sympathy in an artist is an unpardonable mannerism of style. No artist is ever morbid. The artist can express everything. Thought and language are to the artist instruments of an art. Vice and virtue are to the artist materials for an art. From the point of view of form, the type of all the arts is the art of the musician. From the point of view of feeling, the actor's craft is the type. All art is at once surface and symbol. Those who go beneath the surface do so at their peril. Those who read the symbol do so at their peril. It is the spectator, and not life, that art really mirrors. Diversity of opinion about a work of art shows that the work is new, complex, and vital. When critics disagree, the artist is in accord with himself. We can forgive a man for making a useful thing as long as he does not admire it. The only excuse for making a useless thing is that one admires it intensely.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Oscar Wilde

Il principe felice e altri racconti

Il principe felice e altri racconti di

Il principe felice e altri racconti (in lingua originale The Happy Prince and Other Tales) è la prima raccolta di fiabe pubblicata da Oscar Wilde nel 1888. La raccolta contiene cinque favole, che l'autore scrisse per i figli, tutte a sfondo educativo, nelle intenzioni di Wilde, che allude sottilmente alle contraddizioni della morale borghese di epoca vittoriana.

Ilritratto di Dorian Gray

Ilritratto di Dorian Gray di

Il ritratto di Dorian Gray di Oscar Wilde Trascinato, dal cinico e carismatico H. Wotton, alla scoperta dei piaceri edonistici offerti dalla capitale inglese, a coloro che per nobiltà e ricchezza potevano permetterselo, il giovane Dorian Gray, posto innanzi al ritratto che ne consacra il dono tangibile quanto effimero della bellezza, recita inconsapevolmente la preghierà che condizionerà...

Le Parole del Giglio

Le Parole del Giglio di

"Le parole del Giglio è davvero una raccolta singolare di racconti pronunziati da Wilde durante i suoi viaggi in Francia. Una sorta di fotografia istantanea della sua conversazione". Renato Minore, Il Messaggero"Lo straordinario magnetismo della sua conversazione, quella specie di magia cui nessuno sapeva resistere, si ritrova quasi intatto nei pezzi brevi di Le parole del Giglio". Luciana...

Il fantasma di Canterville e altri racconti (Oscar classici Vol. 102)

Il fantasma di Canterville e altri racconti (Oscar classici Vol. 102) di

Teneri e inquietanti, elegantissimi nel loro stile raffi nato e studiatissimo e, nel contempo, inaspettatamente pervasi di un'ingenua sincerità, i racconti brevi di Oscar Wilde raccolti in questo volume con testo originale a fronte sono quattro piccoli capolavori della letteratura di tutti i tempi. Nel Fantasma di Canterville Wilde riesce a mescolare magistralmente l¿ironia e l¿orrore, il...

Il ritratto di Dorian Gray

Il ritratto di Dorian Gray di

Nella Londra vittoriana, il giovane fascinoso Dorian Gray si vedrà esaudito il desiderio di rimanere per sempre giovane, passando la sua vecchiaia ad un dipinto regalatogli dall'amico pittore Basil...

De profundis (Acquarelli)

De profundis (Acquarelli) di

Il vizio e la virtù sono per l'artista soggetto di un'arte, proclamava Oscar Wilde nella prefazione alla sua opera più nota, Il ritratto di Dorian Gray. Quattro anni dopo il suo vizio è la causa di un processo infamante, di una condanna ai lavori forzati per due anni, dello scherno dei suoi molti nemici: è l'esperienza del dolore, del duro lavoro delle mani, della vergogna. Un intenso travaglio...