La pergamena perduta

Un grande romanzo storico
Un autore tradotto in 17 Paesi

Da migliaia di anni una tavola dal valore inestimabile nasconde uno dei segreti più ambiti dall’uomo: la formula dell’immortalità. Il prezioso oggetto è stato nascosto e protetto per molto tempo dalla storia, che ne ha fatto dimenticare persino l’esistenza. Adesso, però, qualcuno intende recuperarlo ed è disposto a tutto per impossessarsene e decifrare il misterioso testo che è inciso nella pietra. Nel corso dei secoli la tavola è passata di generazione in generazione, segnando il destino di molte persone in una lunga spirale di intrighi e morte: come quello di Yagurum, un bambino vissuto mille anni prima della nascita di Cristo; di Fiammetta, giovane amante di un camerlengo nella Roma rinascimentale; di Alex Kasakian, informatico squattrinato e di Ann Carrigton, brillante insegnante universitaria, esperta di linguaggi antichi.
Il segreto dell’eterna giovinezza è custodito nelle incisioni
«Un romanzo intrigante. Una scrittura chiara e senza fronzoli.»


Lorenzo de' Medici

nasce a Milano nel 1951, cresce in Svizzera e attualmente vive in Spagna. Le sue opere sono state pubblicate in 17 Paesi. Scrive per giornali e riviste in Germania, Svizzera e Spagna. Presenta una serie di documentari storici per la televisione tedesca.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Lorenzo de' Medici

Il simposio

Il simposio di

Si narra che sulla via di ritorno alla sua “Fiorenza”, imbattutosi in “alcuni che troppo dati a’ piaceri e troppo inordinatamente al bere s’erano profusi”, Lorenzo de’ Medici immortalò l’episodio dando vita, lì per lì, a un poemetto satirico. Scritto più verosimilmente tra il 1473 e il 1474, il Simposio, noto anche col titolo I Beoni, è però ben più di una poesia estemporanea: è un’arguta rilet...

Comento de' miei sonetti

Comento de' miei sonetti di

Lorenzo di Piero de' Medici, detto Lorenzo il Magnifico (Firenze, 1º gennaio 1449 – Firenze, 9 aprile 1492), è stato un politico, scrittore, mecenate e umanista italiano, signore di Firenze dal 1469 alla morte, appartenente alla dinastia dei Medici. Lorenzo fu uno degli uomini politici e degli intellettuali più rilevanti del Rinascimento, poeta, statista e membro dell'Accademia neoplatonica.

Scritti scelti (Classici della religione)

Scritti scelti (Classici della religione) di

Signore di Firenze dal 1469 alla morte, Lorenzo è stato uomo di potere ma anche scrittore, poeta, cultore d'arte e generoso mecenate. Amante della cultura, si dilettò anche nell'esprimerla. Di lui ci restano una raccolta di testi poetici dal Duecento ai suoi tempi, selezionata con l'intento di dimostrare l'apporto dei lirici toscani alla produzione in volgare, un corpus di opere comiche ed edon...

La lettera rubata (eNewton Narrativa)

La lettera rubata (eNewton Narrativa) di

Può bastare una lettera per cambiare la storiaUn grande romanzo storico di Lorenzo de' MediciLa storia della relazione segreta tra Maria de’ Medici regina di Francia e il famoso pittore RubensAnn Carrington, docente americana di storia, si trova in Italia per incontrare Gianni Cardosi, un illustre collega fiorentino. Ann sta scrivendo una biografia sulla regina Maria de’ Medici, e benché i due ...

Aridosio

Aridosio di

Aridosio

Novelle

Novelle di

Questo ebook è un testo di pubblico dominio. Potete trovare il testo liberamente sul web. La presente edizione è stata realizzata per Amazon da Simplicissimus Book Farm per la distribuzione gratuita attraverso Kindle.