Le donne del nazismo: Il fascino del male

Nella Germania nazista, le donne dovevano limitarsi a Kinder, Küche und Kirche (figli, cucina e chiesa), lasciando che fossero gli uomini a prendere le decisioni importanti e ad esercitare il potere. Eppure, molte di loro, attratte dal fascino malefico del nazismo e dei suoi leader, divennero delle spietate fiancheggiatrici, ricoprendo ruoli di prim’ordine nei campi di concentramento o nel programma di eutanasia, oppure creando e dirigendo associazioni di propaganda per la difesa della razza ariana e della supremazia maschile. Questo volume ricostruisce le loro vicende: da Maria Mandel – a capo di un campo di concentramento, amava la musica classica e chiamava un’orchestra a suonare durante le esecuzioni – a Magda Goebbels, che adorava Hitler al punto di decidere che i suoi sei figli morissero assieme al Führer nel famoso bunker di Berlino; da Gertrud Scholtz-Klink, la “Führer in gonnella” a capo della Lega delle Donne Naziste, alla demoniaca Ilse Koch, definita la “Strega di Buchenwald” per i suoi sadici ed efferati passatempi a spese degli internati del campo; dalla fedelissima Eva Braun, disposta a seguire il suo Führer fino alla morte, alla pletora di donne comuni che – per convinzione o interesse personale – si consacrarono alla folle causa nazista.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Paul Roland

Ghost: Spettri, Poltergeist, Apparizioni. Luoghi infestati e altri fenomeni paranormali

Ghost: Spettri, Poltergeist, Apparizioni. Luoghi infestati e altri fenomeni paranormali di Paul Roland New Books

I fantasmi e gli spiriti vivono nel mondo che ci circonda. E possiamo udirli e vederli, se solo siamo sufficientemente sensibili – o psichicamente vigili – per accorgerci della loro presenza. Riesaminando un affascinante campionario di casi documentati fin dai tempi dell’antica Roma, l’autore ci offre il suo personale sguardo sul mondo spettrale: nulla a che vedere con il clangore di catene e i...