Lo sguardo del grande schermo : La Filosofia Sui Set Di Vittorio De Sica

Ogni volta che di fronte a noi scorrono le immagini di un film, è come se in un certo senso la nostra vita si amplificasse e nei volti, nei gesti e nei dettagli che scorrono sul grande schermo ritrovassimo una parte anche di noi stessi. Nel cinema lo spettatore può guardare con i propri occhi gli stati d’animo, i caratteri e le storie degli individui, perché nell’immagine è mostrata la dimensione dell’umano senza necessariamente ricorrere alla parola. L’immagine ha rivoluzionato i tradizionali modi di percezione e anche per questo il cinema ha rappresentato una grande rivoluzione nella nostra storia. Nella prima parte di questo testo si approfondiscono le caratteristiche dell’immagine cinematografica e le sue innumerevoli correlazioni filosofiche, per poi focalizzare l’attenzione su alcuni film di successo di Vittorio De Sica, un’icona della cinematografia italiana e internazionale, esponente del neorealismo, per suggerire al lettore-spettatore le possibili suggestioni filosofiche che scaturiscono dalla visione di un film.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo