Onde confidenziali

La Spagna è in piena crisi economica, il malessere pervade il paese, la tensione sociale è sempre più alta. In questo scenario verosimile, la destra post-franchista torna al potere dopo dodici anni di potere socialista. La sera delle elezioni uno dei giovani candidati del partito viene assassinato, il primo di una serie di omicidi in diverse città spagnole. Diego Martín, giornalista di un’emittente radiofonica e specializzato in cronaca nera, tenta di unire i frammenti del puzzle, ma non immagina che l’investigazione lo porterà oltre la scena di un crimine locale e nel cuore di una tragedia nazionale iniziata durante il franchismo. Un libro coinvolgente, caratterizzato da una scrittura secca e minimalista, che innesta sui fatti storici una tensione noir, e scruta nel presente l’ombra lunga di una ferita che non si è mai del tutto rimarginata

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Mangialibri

Onde confidenzialiMangialibri

Madrid. Qualche anno fa. Una donna fuma e ascolta in auto Clandestino di Manu Chao, finché non passa Paco Gómez, giovane consigliere comunale dei franchisti dell’AMP (Alleanza per la maggioranza popolare), candidato a fare il ministro dell’Economia nel prossimo governo dei neovincitori di destra alle elezioni politiche spagnole (quelle dopo la legislatura in cui fu approvato Continua…

Registrati o Accedi per commentare.