Il signor Origami

«Un libro di silenzi e riflessioni, luminoso e poetico, intelligente e profondo, che fa bene all'anima. Un libro che viene voglia di regalare e condividere»
Le Figaro Littéraire

«Stupefacente storia orientale, ma anche lezione di filosofia… Da leggere seduti in posizione zazen»
Télérama

Maestro Kurogiku è partito dal Giappone a ventʼanni, portandosi appresso solo tre piantine di kōzo, il gelso della carta. Nellʼangolo sperduto della campagna toscana dove è approdato – e dove conduce una vita da eremita con la sua gatta, Ima – si dedica all’arte del washi, la carta artigianale giapponese, con la quale piega i suoi origami. Un giorno, quarant’anni dopo, si presenta a casa sua un giovane ingegnere italiano con il progetto di costruire un orologio che contenga tutte le misure del tempo. Il suo arrivo scuote l’apparente tranquillità dell’eremita e lo mette davanti al suo passato.  I due parlano e ascoltano i silenzi dell’altro. Lʼincontro tra l’allievo e il maestro, tra Oriente e Occidente, è unʼiniziazione e una trasformazione reciproca.
Scritto in una prosa estremamente asciutta, capace di mostrare ciò che è celato e farci comprendere ciò che non è pronunciato, questo è un libro in cui trovano spazio profondità e leggerezza, filosofia e silenzio. Di una precisione documentaria perfetta, un romanzo sapienziale che ha lʼintensità di un racconto e la grazia di un origami.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Let’s talk about: Il signor Origami di Jean-Marc CeciStamberga d'Inchiostro

Non è una lettura impegnativa, ma allo stesso regala spunti sui quali riflettere, come la vita e lo scandire del tempo, la costante che cerchiamo di controllare ma che non risparmia nessuno nel suo scorrere. Sono felicissima di poter dire che ho trovato un tesoro da custodire, il primo di tanti altri che mi attendono sulla rotta del Grande Mare d’Inchiostro. Continua…

Piace a 0 persone

Registrati o Accedi per rispondere.