Il primo uomo su Marta

Questo è un romanzo “nero”. Nero perché la speranza è assente, non esiste riscatto né lieto fine. In questo libro, l’amore non salva, non può salvare sempre. Non in questa vita e nemmeno in questa città, Padova. Il libro parla di un giorno normale. Uno dei tanti.
È un giorno di quelli dove un uomo si alza dal letto, fa una veloce colazione, poi afferra la moglie per i capelli e la trascina in garage, chiudendola dentro al bagagliaio dell’auto. Poi va a lavorare. Un giorno normale.
È un giorno di quelli dove una ragazza, Marta, si alza e guarda con odio suo padre, il suo primo uomo, che dorme dall’altra parte del letto. Un giorno normale.
È un giorno come tanti, in una città che si muove come se le storie che contiene fossero solo carta straccia da sollevare in refoli pigri. Tutte queste storie s’incontrano. Coincidenza, fato, fatalità: nulla di tutto questo. Solo un destino già scritto. In un giorno normale, in cui nessuno sopravvive.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Giuliano Fiocco

Lamette nel corrimano (k_noir Vol. 6)

Lamette nel corrimano (k_noir Vol. 6) di

Sono storie di malattia psichica e interiore, storie di trascendenza e dolore inferto ad altri come a se stessi. Questi racconti di pura angoscia scatenano il lato più bestiale dell'umano come se fosse un'infezione, un disastro ambientale. Giuliano Fiocco resta a disquisire della nostra razza impugnando lame affilatissime e perpetrando omicidi efferati, senza alcuna pietà, senza alcuna umanità...