La grande Gilly Hopkins

Cosa voleva, in realtà?

Smettere di essere una "bambina in affido".

Essere vera, senza virgolette.

Essere cigno, non più brutto anatroccolo, essere Cenerentola con tutte e due le scarpine ai piedi, Biancaneve dopo i nani... essere Galadriel Hopkins, finalmente diventata se stessa.

Una protagonista unica, terribile e indifesa, spregiudicata e sincera allo stesso tempo.

Un classico per ragazzi, pieno di calore, arguzia e ironia.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Katherine Paterson

La mia rivoluzione

La mia rivoluzione di

Io ho insegnato ai campesinos a leggere e scrivere.Loro mi hanno insegnato a essere una persona.Lora ha solo tredici anni quando, nel 1961, il governo di Fidel Castro promuove a Cuba la campagna di alfabetizzazione: tutti quelli che sanno leggere e scrivere sono chiamati a insegnare a chi è analfabeta. Lora non è mai stata fuori dall'Avana, eppure, contro il parere dei suoi genitori, decide di ...