Storie fantastiche e Storie di domani (Racconti di vent'anni)

Da: Racconti di vent'anni

Contiene: La pavona, Gaby la nana, La babbuina, Gatto mammone, Una luna di troppo, La strega bambina, Un addio, Bobby sapiens, Prima delle bandiere, Bambola per la sposa, L'ultimo angelo.

Pubblicato per la prima volta nel 1974, Racconti di vent’anni raccoglie le opere brevi di Giovanni Arpino apparse in La babbuina e altre storie e in 27 racconti, più 25 inediti.
Snodandosi lungo un percorso che va dai racconti realistici a quelli che si potrebbero definire «dell’assurdo», dalle narrazioni «del sabato sera» – in cui alcune figure della letteratura mondiale, come Don Chisciotte, Faust e Sandokan, rivivono in chiave moderna – fino a quelle dell’ultima sezione, dove si getta una luce sulle manifestazioni del paranormale, l’intera raccolta è una giostra di caratteri, volti, casi, in cui la forma breve del racconto contiene il respiro ampio del romanzo.
Attraverso la descrizione delle dinamiche di coppia, dei rapporti tra genitori e figli, della trama di relazioni che compongono la società italiana del suo tempo, Arpino ci restituisce l’immagine di un’umanità stretta tra le ineludibili necessità del reale e la fuga nella dimensione della favola: una situazione nella quale anche il lettore contemporaneo può facilmente riconoscersi.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Giovanni Arpino

L'ombra delle colline

L'ombra delle colline di

L'ombra delle colline – premio Strega nel 1964 – racconta un doppio viaggio: quello reale, che porta Stefano a trascorrere una breve vacanza in Piemonte, e quello tutto mentale ed emotivo nel suo passato, perché il Piemonte è la regione delle sue origini e della prima giovinezza. E un doppio ritorno: per rivedere i luoghi dove è vissuto e per fare i conti con persone, situazioni ed eventi che p...

Le mille e una Italia

Le mille e una Italia di

Pubblicato per la prima volta nel 1960 in occasione del centenario dell'Unità, "Le mille e una Italia" è un racconto fantastico dedicato al nostro Paese, alla sua storia, alle sue tradizioni e ai suoi eroi.Riccio Tumarrano, un ragazzo siciliano, parte per raggiungere il padre, minatore al traforo del Monte Bianco. Nel suo viaggio da Sud a Nord, lungo un percorso in cui gli spazi geografici si i...

Storie vecchie e nuove (Racconti di vent'anni)

Storie vecchie e nuove (Racconti di vent'anni) di

Da: Racconti di vent'anniContiene: I rumori del limbo, Pullman per Torino, La ragazza del sabato sera, Futili motivi, Il bambino dipinto, Ventinove e cavalli, La moglie infedele, La straniera, Perso d'amore, La stanza buia, L'erba buona, Passeggiata di Natale, Il talento umano, Vecchio violino, La ragazza della radiolina, Felice sabato, Una compagna di viaggio, Tra madre e figlia, Poker tra ami...

Storie d'altre storie (Racconti di vent'anni)

Storie d'altre storie (Racconti di vent'anni) di

Da: Racconti di vent'anniContiene: Diario di Rodrigo, Achab uccide, Nonna Alice, Frankestein torna a casa, Un whisky per Lolita, Chisciotte e il commissario, Falstaff cerca mecenate, Venticinque dollari per Marlowe, Il carrozzone di Sandokan, Il ritorno di Casanova, L'ultimo Tarzan, Il professor Faust, I peccati di Pinocchio, Madama Cappuccetto Rosso.Piccoli cammei ricchi di fantasia, umanità e...

Storie di provincia (Racconti di vent'anni)

Storie di provincia (Racconti di vent'anni) di

Da: Racconti di vent'anniContiene: La pace separata, Il processo, Una proposta di matrimonio; Bestia selvatica, Una corsa in campagna, Vicino al traforo, Una vita semplice, Amici di notte, Un vecchio buffet, Il signor Lorenzo, Cavaliere, Vecchio di là.Pubblicato per la prima volta nel 1974, Racconti di vent’anni raccoglie le opere brevi di Giovanni Arpino apparse in La babbuina e altre storie e...

La suora giovane

La suora giovane di

«Ci sono sue pagine così magnetiche e luminose che chiamano l’applauso. Di più, la sua letteratura è una salvaguardia del nostro vocabolario, abile com’era nell’utilizzarlo tutto, come un pittore che non dimentica nessuna tonalità, nemmeno quelle ai margini più distanti della tavolozza.»Alberto Schiavone«Un racconto lungo che ha tutta l’aria di essere un capolavoro del suo genere.»Eugenio Monta...