L'età costituente. Italia 1945-1948 (Istituto storico italo-germ. Annali)

Compra su Amazon

L'età costituente. Italia 1945-1948 (Istituto storico italo-germ. Annali)
Autore
Pubblicazione
12 ottobre 2017
Categorie
Il volume indaga i tempi, le forme e gli sviluppi della transizione storica che l’Italia ha affrontato nei primi anni del secondo dopoguerra. Quella compresa tra il 1945 e il 1948 fu un’età costituente che rimodellò in profondità la vita politica, sociale, economica e culturale di un Paese sospeso tra l’elaborazione di un passato da superare e la costruzione di un futuro ancora tutto da immaginare. Le ricerche qui presentate ruotano attorno a quattro nodi tematici: "i conti con il passato", "la gestione del presente", "la continuità nella rottura", "la costruzione del futuro". Si tratta di quattro livelli di analisi che consentono di mettere a fuoco alcuni dei fenomeni intorno a cui storicamente si sviluppa – e attraverso cui può essere reinterpretata – la transizione da un sistema politico a un altro. È una lettura che scompone per temi e problemi il frastagliato paesaggio istituzionale, politico e sociale dell’Italia che si appresta a farsi Repubblica. Emerge il quadro di un’epoca caratterizzata da forti tensioni, in cui il governo del presente implica al tempo stesso una presa di posizione sul passato e uno sguardo sul futuro.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di

LA SACRA BIBBIA. GIOELE

LA SACRA BIBBIA. GIOELE di

La Sacra Bibbia. Versione "Riveduta Luzzi" 1925. Versione libera da copyright. Gioele. Libertà Edizioni www.libertaedizioni.net

I diari di Eva Braun (Falsi, veri, presunti) (E-story Vol. 2)

I diari di Eva Braun (Falsi, veri, presunti) (E-story Vol. 2) di

SINTESI Chi era, davvero, Eva Braun? Per la prima volta insieme in lingua italiana, le uniche pagine residue del diario del 1935 – ritenuto autentico – e il colossale falso storico che nel 1948 divenne un bestseller, modellando nell’immaginario collettivo la figura della perversa amante del Führer. Il tutto corredato dell’incredibile storia editoriale del “Diario” e di un profilo biografico...

Mucho Mojo club: 1

Mucho Mojo club: 1 di

Prendi gli scrittori più cattivi del panorama internazionale. Falli affacciare sull'orlo dell'abisso. Uniscili sotto la bandiera del Mojo di Joe Lansdale. Poi leggili, non ne potrai più fare a meno. Sono ladri, detective e assassini. Sono prostitute e homeless. Sono il lato oscuro delle storie. Si muovono nel buio, ti tolgono il fiato e troppo spesso non te lo restituiscono. Sono tra noi? E...

Odi. Quindici declinazioni di un sentimento

Odi. Quindici declinazioni di un sentimento di

Quanti modi ci sono di odiare? Con quanti nomi si chiama l'odio, quanto ci serve, quanto se ne vede e quanto se ne subisce? È ormai chiaro che il sentimento che più di tutti si affaccia nel nostro tempo è proprio questo, l'odio: negli sfoghi sui social, nei muri che si alzano o si vogliono alzare, nel rifiuto dello straniero, nella furia delle tifoserie, nelle difficoltà relazionali che...

Sopravvivere a Sarajevo. Le testimonianze dei cittadini nella città assediata

Sopravvivere a Sarajevo. Le testimonianze dei cittadini nella città assediata di

Sopravvivere a Sarajevo è la traduzione italiana dell’opera The Art of Survival, parte di un ampio progetto culturale del gruppo di artisti bosniaci FAMA Collection. Grazie all'eccezionale documentazione arricchita da foto dell’epoca e illustrazioni, il libro ci proietta nella vita di tutti i giorni di una città che si trova in uno stato di eccezione permanente: 1.395 giorni passati senza luce,...

Io che amo solo me

Io che amo solo me di

"Io che amo solo me" è il mantra delle donne che ce l'hanno fatta a sfuggire dalle distorsioni che l'amore malato riserva. Ma è anche l'invocazione silente di quelle donne che da questa trappola emotiva ancora si devono liberare, quelle donne che subiscono, quelle donne che si mortificano, quelle donne che non si sentono abbastanza, che restano anche quando l'unica scelta accettabile sarebbe...