Inediti: Dodici giorni al mare (1922) - Amore indiano (1923)

Compra su Amazon

Inediti: Dodici giorni al mare (1922) - Amore indiano (1923)
Autore
Mariarosa Masoero
Pubblicazione
19 ottobre 2017
Categorie
Nell’agosto del 1922 un Cesare Pavese non ancora quattordicenne trascorre dodici giorni
di vacanza al mare in un campo scout e affida a questo diario — pubblicato da Galata una prima volta nel 2008 — il resoconto dettagliato della sua “avventura”: tracce del futuro scrittore che di lì a breve (a cominciare dal successivo 1923) impugnerà la penna per comporre le sue prime opere.

Alla primavera dello stesso 1923 risale un poemetto finora inedito: Amore indiano, un “brufolo poetico” in terzine dantesche e di evidente ispirazione salgariana.. Si tratta di un ulteriore documento di quel convinto e assiduo tirocinio poetico, non sempre e non tutto riconducibile a un semplice apprendistato. Chiari i riferimenti autobiografici e l’influenza degli autori letti e studiati a scuola (Dante in primis) e non (Salgari per l’appunto).

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Mariarosa Masoero

Cesare Pavese dodici giorni al mare

Cesare Pavese dodici giorni al mare di

Un diario inedito di Cesare Pavese, scritto nel 1922 e pubblicato nel 2008, in occasione del centenario dalla nascita del grande scrittore piemontese.Il giovanissimo Pavese descrive una vacanza a Celle Ligure, in Liguria, e completa il diario con una serie di cartoline acquistate in loco.Il volume è curato da Mariarosa Masoero, principale studiosa di Pavese in Italia.