Milleottocento miglia a sud di Sant’Elena (il libro si libera)

1892. Nella cittadina costiera di Swansea, Galles, Jim, giovane orfano, fugge da una vita di abusi, furti e miseria grazie all’intervento di Giovanni Marani, ufficiale su una nave italiana: l’uomo, per salvare la vita al ragazzo, lo nasconde a bordo. Esploran- do un inedito rapporto padre-figlio, i due si ritrovano compagni di viaggio fino al nau- fragio sull’isola di Tristan da Cunha, sperduta in mezzo all’Oceano Atlantico. Qui il bisogno di famiglia di Jim e di Marani trova finalmente risposta, in un’avventura che porta a galla trame passate e consolida legami futuri, narrata con uno stile asciutto che strizza l’occhio ai classici.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione

Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli