Un istante prima dell'alba (II Ed.)

Compra su Amazon

Un istante prima dell'alba (II Ed.)
Autore
Ibrahim Alsabagh
Editore
Edizioni Terra Santa
Pubblicazione
26 ottobre 2017
Categorie
NUOVA EDIZIONE AGGIORNATA

Giorno per giorno, il racconto impressionante di padre Ibrahim, frate francescano e parroco di Aleppo. Un diario struggente attraverso le pagine più oscure del conflitto siriano: dalla furia dei combattimenti, con le bombe e le vittime innocenti, fino al “cessate il fuoco” del dicembre 2016.
La seconda città della Siria oggi porta i segni di un conflitto che si è combattuto ferocemente nelle sue strade, e che continua a insanguinare il resto del Paese. I bombardamenti sembrano cessati, ma la guerra «non è finita», ricorda fra Ibrahim. La chiesa parrocchiale latina di San Francesco d’Assisi e il convento dei francescani della Custodia di Terra Santa per molto tempo si sono trovati a ridosso della linea del fronte tra forze governative e milizie ribelli. Negli anni sono diventati un punto di riferimento e di salvezza per centinaia di famiglie. La distribuzione dell’acqua, dei viveri e delle medicine, la riparazione delle case danneggiate, le rette per gli studi universitari e quelle scolastiche per tanti bambini, la consolazione di vedove e orfani: tantissime storie di solidarietà che vedono come protagoniste le persone di Aleppo.
La guerra non è ancora finita. Ma di sicuro non ha vinto.


NEWS

Dal 5 al 10 marzo 2017 nella Casa “Divin Maestro” di Ariccia, vicino Roma, si sono tenuti gli Esercizi spirituali a cui hanno partecipato il Papa e la Curia Romana.
Lì predica il frate minore Giulio Michelini, che durante i pasti ha proposto anche la lettura di alcuni brani di Un istante prima dell'alba, il libro del parroco latino di Aleppo, fra Ibrahim Alsabagh.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Ibrahim Alsabagh

Viene il mattino: Aleppo, Siria. Riparare la casa, guarire il cuore

Viene il mattino: Aleppo, Siria. Riparare la casa, guarire il cuore di

22 dicembre 2016. Dopo l’intensificarsi degli scontri e la pioggia di missili che sembra non finire, d’improvviso le armi tacciono. Aleppo è dichiarata “città libera”. Sembra un sogno: si ricomincia a camminare per le vie del quartiere senza paura. Davvero la guerra è finita?Il sogno dura poco. È vero, i combattimenti più aspri si sono spostati altrove ma la città è in macerie e la gente strema...